In Evidenza

Padre Salomone. La Rivelazione che il Papa omette di dare al mondo

Padre Quirino Salomone
La Rivelazione che il Papa omette di dare al mondo

Quello che il Papa omette di dire
La Rivelazione che il Pontefice tace, ma che potrebbe eliminare la povertà e l’ingiustizia nel mondo.
Tutto il resto sono belle parole di consolazione, senza un autentico seguito pratico e utile.

La Verità ti renderà libero?
La Verità è inverosimile …
La menzogna è credibile.

Trascrizione del video

Padre Quirino Salomone
(nato a Taranta Peligna – Ch – 1938).

A maggior buon titolo, al referendum: #iodicono #iovotono

Il messaggio: «È chiaro chi sia il tuo padrone.
Giudicherete l’albero dai suoi frutti, e tu Pietro sei un frutto molto “amaro“».

«Cari amici, a tutti pace e bene.
Voglio darvi un pensiero, un messaggio. Un messaggio di speranza.
Io sono inserito in una dialettica, in questi ultimi tempi … sulla sofferenza della gente.
Per devozione a San Bernardino da Siena, uno che aveva reagito a ogni forma di usura e di disprezzo della persona, di impoverimento della persona, mi son sentito amico e discepolo anche di un grande: Giacinto Auriti.
Giacinto Auriti dava le linee giuridicamente ineccepibili sulle cause della crisi e su questa evidente – evidente – umiliazione dell’umanità, attraverso l’essere presi per fame. Un’umanità ingiustamente indebolita nel suo orgoglio di fiducia, in Dio e nell’uomo.
L’organizzazione politica e i gruppi di potere, hanno pensato bene, per alimentare un senso di oppressione … questi signori della Terra … che hanno altre connotazioni di potere. Non certo il potere della verità, il potere dell’amore vicendevole, dell’amore fraterno: altri poteri, oscuri e ignobili.
Queste fasce di potere faranno i conti con una ingiustizia e un crimine in atto, teso come trappola e teso come ingiustizia: talmente ben organizzata da avere tutti i caratteri della liceità.

Ebbene: la crisi non è vera.

Tutti indebitati? Non è vero.

È UN’INGIUSTIZIA ED È UNA TRUFFA!

Tutto, secondo il pensiero di Giacinto Auriti, questo grande filosofo, e perché no, direi … questo Saggio.

Se n’è andato qualche anno fa, ma ha lasciato un interrogativo molto pesante a cui tutti cercano di mascherare il volto e di girargli le spalle: «Di chi è la moneta all’atto dell’emissione?». Chi si impossessa del valore della moneta soltanto perché l’ha stampata?

Noi credevamo che fosse lo Stato … attraverso la banca di proprietà dello Stato.
Stiamo scoprendo, con somma sorpresa, anche con sommo sdegno, che sono società per azioni, società private: stampano e prestano soldi.
La dottrina di San Bernardino era un’analisi molto profonda: «Nessuno può prestare, se non ciò che è suo».
Quindi, automaticamente, se c’è una “stamperia” della moneta, che presta moneta, vuol dire che se ne appropria: è proprietaria di quella moneta, quindi la può prestare … pretendendo che venga restituita con AGGRAVIO DEGLI INTERESSI.

QUESTA È LA STORIA DI UN DEBITO PUBBLICO.

Un debito CHE NON ABBIAMO CONTRATTO se non con FORZE OSCURE, RISALENTI AL MALIGNO. Perché non è possibile che il pensiero umano possa degradarsi a questi livelli.

Ora, sono tanti i tentativi adesso … io la chiamo “obiezione di coscienza“.
Mi piacerebbe che la gente avesse il coraggio, che è stato tolto tanta è stata l’umiliazione, di dire: «LE COSE NON VANNO». Perché, questa ingiustizia non riguarda qualcuno, anche se gli altri pensano di essere al sicuro.
La parola del Pontefice è che tutte le forme di ingiustizia non hanno vita lunga.
Appena si scoprirà questa truffa, e appena saranno i volti, quelli che dovrebbero vergognarsi e che giustamente possono anche stare nel silenzio … appena accadrà questo, il popolo potrebbe dirgli: «Perché non ce l’avete detto prima?».
Io lo sto dicendo prima: «La crisi non si risolve se non si cambia questo misterioso inganno, questa misteriosa truffa, amministrativa».

Allora, il pensiero di San Bernardino a cui Giacinto Auriti era devoto. Quando scopriva che San Bernardino reagisce all’usura, e riporta una convivialità dell’amministrazione fra la gente, certo … rappresentata dagli esponenti politici, ma erano gli incaricati del popolo come in tutti i settori dei commerci e dei servizi, c’è qualcuno che coordina ma è la gente che lavora e guadagna il pane.
A un certo punto questo sistema è arrestato per una grande truffa.
Dovunque, trovate la parola “Signoraggio“. Trovate tanti siti dove potete farvi veramente una cultura.

La gente non riesce neppure a credere che questa sia una truffa … cioè, tanto è verosimile.
I POLITICI si chiamano ancora “Onorevoli” … e … come? … onorevoli?
ORMAI SONO DIVENTATI I FUNZIONARI DI UN CRIMINE di cui non rivelano neppure i mandanti.
E’ stato spezzato il legame tra il popolo e i suoi rappresentanti.
I RAPPRESENTANTI DEL POPOLO SONO CONTRO IL POPOLO in questo progetto che disgrega lo Stato e, praticamente, può opprimere il popolo.
IL POPOLO NON HA PIÙ VOCE, NON È PIÙ RAPPRESENTATO.

Detto questo, e tutti potete farvene una cultura, io devo dire una cosa.
Attualmente, il sistema finanziario che secondo San Bernardino da Siena doveva essere economia, che significa legge di famiglia -“Oikos” significa casa, “Nomos“, cioè ciò che regola le cose di casa, l’apparecchiare la tavola-, e la parola d’ordine era “Il bene comune“. Se c’è una disposizione, una legge, in questo caso una truffa, che non è bene comune ma è a vantaggio di qualche altro, questa non è più legge, non riguarda più il diritto. Ecco perché Giacinto Auriti rimetteva al centro la persona umana e, a tutela della persona, la centralità del diritto. DEL DIRITTO, NON DELLE LEGGINON DEI TRATTATI, perché qui c’è stato L’ABUSO DI POTERE. Qui c’è stato il TRADIMENTO DEL POTERE. Il potere era quello di dare una mano alla povera gente, non era quello di dare a questi killer il proprio servizio.

Mi piacerebbe che, al posto di questi tentativi di cogliere lo sdegno della gente, metterci insieme a far sentire la propria voce, a DIRE IL PROPRIO NO A QUESTO SISTEMA non fosse semplicemente da contare quanti hanno: la libertà, il coraggio e la possibilità di DIRE NO! Di RIBELLARSI COME OBIEZIONE DI COSCIENZA. Io cambierei. Mi piacerebbe sapere quanti cittadini della mia nazione possono andare al comune e dichiarare, con nome e cognome sotto firmato, che questo sistema è ineccepibilmente giuridico, o è sano. A questo punto mi piacerebbe conoscere CHI SONO I NEMICI DELLA GENTE. Un’altra cosa, siccome questo spadroneggiare su tutto … indebitare, usurpare … io chiamo la tassazione vigente, e tutte le forme di pignoramento dei beni a fronte della carta straccia … i poteri, le lobby quasi si sono impossessate dei beni della gente … delle case, si sono impossessate dei patrimoni, e ADESSO SI STA VENDENDO IL PATRIMONIO DELLA NAZIONE, in nome di ricolmare qualche debito: TRUFFA! Truffa.

Siccome non possono spadroneggiare più che tanto, PERCHÉ LA COSTITUZIONE VIETEREBBE UN TIPO DI REGIME COSI’ SFACCIATO, qual è adesso il tentativo? «CAMBIAMO LA COSTITUZIONE, PERCHÉ QUESTA CI IMPEDISCE DI RUBARE!“.

La dottrina sociale della chiesa è stata relegata, come una dottrina di parte. Allora sappiate che la dottrina sociale della chiesa è il frutto di un pensiero, del miglior pensiero, il grande sforzo culturale, etico e sapienziale dell’umanità: quello che di meglio ha potuto produrre. La dottrina sociale della chiesa, non è per la chiesa: è per il bene dell’umanità. Sono principi antropologici, non sono roba di settore.

Ora, io saluto con compiacimento la parola “Comitato“, perché il Comitato ha una urgenza, adesso, DI DIRE NO A UN SISTEMA, senza pensare a cosa sarà dopo. E, dopo, mettetevi a litigare, chi deve governare, eccetera, basta che si rispetti una volontà del popolo, cioè un potere democratico. SE IL POPOLO CHIEDE QUALCOSA, COME FA IL POLITICO A FARNE UN’ALTRA? E se il popolo rivendica qualche diritto: il diritto al pane, il diritto al lavoro … NON ALL’ELEMOSINA.

ESSERE SGRAVATO DA UN DEBITO, NON CONTRATTO, INGIUSTO, ILLEGITTIMO E IMMORALE … SE IL POPOLO CHIEDE QUESTO CHIEDE GIUSTIZIA: CERTAMENTE!
Se il POLITICO non sarà l’uomo giusto per il popolo, il politico è decaduto e farebbe piacere, almeno tutti potranno sapere, che SE NON ESEGUE UNA VOLONTÀ di bene, del bene comune, di tutta la gente … non di destra o di sinistra, di grandi o di piccoli, di adulti o di bimbi … QUI SI TRATTA DEL DIRITTO DELL’UMANITÀ, DELL’UOMO, in cui il risveglio di coscienza la deve fare come NORMATIVA DEL DIRITTO NATURALE».

Padre Quirino Salomone
Frate francescano – direttore della rivista “La Perdonanza”
Facebook

corna-4Papa Francesco, 13/11/2016: «La lente d’ingrandimento della Chiesa punti su dimenticati ed esclusi. Dio ci liberi dal rivolgerla verso di noi; ci distolga dagli orpelli che distraggono, dagli interessi e dai privilegi, dagli attaccamenti al potere e alla gloria, dalla seduzione dello spirito del mondo».

Diinabandhu Sevananda: «Caro Francesco, se le tue non sono parole vuote, senza contenuto, perché non riveli al mondo la Verità sulla truffa monetaria?».

Fonte del video originario, canale youtube Verità Menzogna

LA FASE PIÙ CRITICA NELLA STORIA DELL’UMANITÀ.

(Non mi spendo per un libro qualunque).

Ognuno crede di sapere cosa sia giusto o sbagliato, cosa sia bene o male, quali siano le soluzioni migliori ai problemi del mondo … è vero che le nostre scelte determinano il nostro destino, ma è ancor più vero che per esercitare le scelte migliori, bisogna conoscere almeno un po’ come stanno veramente le cose. Qualunque persona di media consapevolezza si dovrebbe rendere conto che i media (TV, stampa, radio, mezzi di comunicazione di massa) non ce la raccontano per niente giusta. Si percepisce chiaramente che la menzogna, ancora più la mistificazione, regnano sovrane nel mondo dell’informazione e ci inducono a scelte dannose e controproducenti per tutta l’umanità. A guadagnarci sono sempre i soliti (ig)noti.
Chiunque tenga davvero a contribuire alla costruzione di un mondo migliore, non dovrebbe esimersi dalla lettura di questo libro, lo raccomando con tutto il cuore. Solo dopo l’accesso a questa conoscenza, ci si può ritenere in grado di valutare le proprie scelte con maggiore libertà e con maggiore conoscenza di causa.

Grazie, vi prego davvero con tutto il cuore di leggerlo, per il bene di tutta l’umanità.
diinabandhu sevananda

l-inganno-della-percezione-libro-87075L’Imbroglio della Realtà e l’Inganno della Percezione – Libro
Le più complete rivelazioni sull’esistenza umana mai scritte prima d’ora
David Icke

Il capolavoro di David Icke
Un libro che cambierà il mondo

Tra manipolazione occulta e stirpi ibride non umane, David Icke ci conduce al risveglio della consapevolezza.

David Icke, l’autore più controverso al mondo, ha trascorso l’ultimo quarto di secolo indagando i segreti dell’Universo e cercando di discernere le forze occulte che manipolano la nostra realtà. Ciò che prima era considerato ridicolo e superato viene ora finalmente riconosciuto come autorevole, così come Icke, figura fino a qualche tempo fa ridicolizzata, è oggi considerato un precursore dei nostri tempi.

In quest’opera di 435.000 parole, 1.000 pagine e più di 800 illustrazioni, Icke ci regala una vita di ricerche e intuizioni riguardo alla nostra realtà simulata, all’universo olografico e alle forze occulte non-umane che stanno manipolando la vita umana attraverso stirpi consanguinee di ibridi che riducono la nostra società in uno stato orwelliano di totale controllo e sottomissione.

Ciò che Icke illustra, attraverso una vasta gamma di soggetti, persone ed eventi, sempre interconnessi tra loro, è quella consapevolezza che fornisce all’umanità gli strumenti per fermare il dilagare di questo incubo e per riportare il mondo a ciò che era originariamente e che sarà di nuovo: un luogo d’amore, armonia, pace e consapevolezza illuminata.

Scheda e Carrello

Articolo correlato:
REFERENDUM: La nuova costituzione voluta dalle banche

jp-morgan-riforma-costituzione-italia

CLICCA QUI per accedere all’articolo

Playlist YouTube di LiberaMenteServo “Notizie per il Risveglio Sociale”

preghiera-andrea-pangos

Cerca anche

nascita-nuovo-futuro

Anno 2017, nascita di un Nuovo Futuro. Giuliana Conforto

Anno 2017, nascita di un Nuovo Futuro. Giuliana Conforto 19/01/2017, di camminanelsole È evidente in …

Utilizzando il sito e continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi