Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Oneness University, messaggio del 09/02/2016

 

oneness-2016-02-09

Oneness University, messaggi quotidiani

Dio è personale.
Sri Amma Bhagavan, 9 febbraio 2016

SRI BHAGAVAN: LA GRAZIA E LA TUA RELAZIONE CON DIO
Added by Oneness Maria on September 7, 2010 at 4:51pm
Traduzione a cura di Paola Eleonora Raschellà

Domanda: «Bhagavan, Dio è uno, allora perché la risposta di Dio varia da persona a persona?».

Sri Bhagavan: «La quantità di Grazia che ricevi o la forma in cui Dio si manifesta a te dipende dal rapporto che hai con Dio. Questo è il motivo per cui è importante che tu non abbia un’immagine di un Dio che punisce o un di Dio indifferente. Se pensi che Dio sia arrabbiato con te – per i tuoi pensieri o per la tua vita e quindi hai paura – Dio certamente ti punirà. Se Dio fosse per te un padre pigro, ti risponderebbe dopo infinite richieste e preghiere, ciò sarebbe la tua realtà. Tu crei (modelli) il tuo Dio.
Hai fatto della tua vita una gran confusione, ignaro del potere e della libertà che hai di creare il tuo Dio. Una delle più grandi maledizioni che possono ricadere su di te è quella di creare un tipo di Dio sbagliato, un Dio difettoso che potrebbe sedersi al di sopra di te per giudicarti e punirti.
Ricorda che quando dico “Creare il tuo Dio”, non intendo la creazione di un Dio inesistente, attraverso la tua immaginazione. Ma se Dio è il tuo creatore e come puoi tu creare Dio?
Creare il proprio Dio significa risvegliare il potere che hai. Dio è potente ma lo sei anche tu, essendo una parte di Dio, sei molto potente, da qui il problema. Hai la libertà di progettare il tipo di Dio che desideri.
È come per il vasaio che fa uso della creta e crea opere d’arte. Tu sei il vasaio e Dio l’argilla. Il tuo Dio dovrebbe quindi risponderti nel modo che desideri. Per questo motivo, usiamo la parola … ‘Elokthakari‘ – uno che fa come ordinato.
Non pensare che sia presuntuoso progettare Dio. Da sempre sei inconsciamente in fase di creazione del tuo Dio, solo ora lo fai consapevolmente e con intelligenza. Dio non definisce se stesso o se stessa. L’umanità definisce Dio.
Crea un Dio che sia abbastanza potente per risvegliarti e soddisfi anche i tuoi desideri. Se ti riferisci a Dio come giocoso, potente e amico compassionevole, risponderà alle tue esigenze istantaneamente, questo sarebbe il tuo Dio Se d’altra parte, definisci Dio come inavvicinabile, allora le porte del cielo non si apriranno, perché ci sarebbe una grande lavagna che dice “non si entra”.
Se dici “Dio è indefinibile”, questa sarebbe certamente la tua esperienza. Puoi scegliere di avere un Dio accigliato o un Dio sorridente o il tuo Dio giocoso».
Fonte/pdf

SRI BHAGAVAN TEACHING: GRACE AND YOUR RELATIONSHIP WITH GOD
Added by Oneness Maria on September 7, 2010 at 4:51pm

Question: «Bhagavan, God is one, then why the response of God varies from person to person?».

Sri Bhagavan: «The amount of grace you receive or the form in which God manifests to you depends on the relationship you have with God. That is why it is important that you do not have an image of a punishing god or an indifferent god. If you thought, God would be angry with you for your thoughts or your life and therefore afraid, God would certainly punish you. If God to you were a lazy father, would answer after endless entities and petitions, that would be your reality. You create your God. You have made a mess of your lives, unaware of the power and freedom you hold in creating your God. One of the greatest curses you could lay on yourself is to create a wrong kind of God – a defective God who could sit over you in judgement and punish you. Remember when I say creating your God, I do not mean creating an non-existent God through your own imagination. God is your creator and how could you create God? Creating your own God means to awaken to the power you wield. God is powerful, but you too being a part of God, are quite powerful, hence the problem. You have the freedom to design the kind of God you want. It is like the potter, making use of the clay and creating master pieces. You are the potter and God the clay. Your God would then respond to you the way you want. That is why, we use the word …’Elokthakari’ – one who does as bidden. Do not think it is presumptuous to design God. You have all along being creating your God unconsciously, only now do it consciously and intelligently. God does not define himself or herself. Humanity defines God. Create a God who is powerful enough to awaken you and also fulfil your desires. If you relate to God as playful, powerful and a compassionate friend, who will respond to your needs instantaneously, that would be your God. If on the other hand, you define God as the unapproachable then the doors of heaven shall not open, because there is big board which would say, ‘no entry’. If you say God is indefinable that certainly would be your experience. You could choose to have a frowning God, or a smiling God or a laughing God or your playing God”.

Volontà Divina e libero arbitrio

Domanda: «Bhagavan, le cose accadono in accordo alla nostra volontà o in accordo con la volontà Divina?».

Sri Bhagavan: «La verità è come un edificio di molti piani. Se la guardi dal piano terreno, sembrerà diversa da come la vedresti guardandola dal 90° piano. L’esperienza della realtà dipende dal proprio livello di Coscienza. Per colui che è realizzato in Dio ed è risvegliato, ciò che esiste è solo la presenza di Dio. La decisione è Dio. Colui che prende le decisioni è Dio. Perciò la questione del libero arbitrio non si presenta proprio.

Colui che è in uno stato ordinario di coscienza, è bloccato nelle tre illusioni:

  1. l’illusione del sé,
  2. l’illusione della separazione,
  3. l’illusione della libertà.

Siccome è bloccato in tante illusioni, quella persona fa esperienza della dualità come “Ciò che è me” e “Ciò che non è me“, come uomo e Dio, come libero arbitrio e volontà Divina. Quelli che sono bloccati nell’illusione dell’esistenza di un’entità separata, possono reagire alle situazioni in molti modi. Quando le cose vanno nel modo che loro desiderano, spesso credono che accada a causa del loro sforzo e del loro libero arbitrio; quando le cose non vanno nel modo che loro desiderano, spesso accusano di ciò la Volontà Divina: queste persone vedranno il libero arbitrio e la Volontà Divina alternarsi nella vita, sebbene la percentuale dell’illusione dell’esistenza di un libero arbitrio vari da persona a persona. Questi sono coloro che vedono che c’è scelta quando uno può esercitare controllo, e cambiare la direzione del corso della vita in accordo al proprio desiderio. Per questo genere di persone la Volontà Divina appare come un’illusione».

Trascrizione della traduzione vocale di Miro 9/2/2016.

Question: «Bhagavan, do things happen according to our will or according to the Divine will?».

Sri Bhagavan: “Truth is a many storeyed structure. If you were to look at it from the ground floor, it would look different than if you were to look at it from the ninety-fourth floor. The experience of reality depends on one’s level of consciousness. For the one who is God-realized and is awakened what exists is only the presence of God. The decision is God. The decision making is God. Hence the question of a free will does not arise at all. The one in an ordinary state of consciousness is stuck in three illusions: illusion of the self, illusion of separateness and illusion of freedom. Caught up in such illusions, one experiences duality as the me and the not me, as man and God, and free will and divine will. Those caught in the illusions of a separate entity can react to situations in many ways. When things go the way they desire, they often believe it is because of their effort and free will, and when things do not go the way they desire, they often blame it on the divine will. These people would see free will and divine will alternate in life, though the percentage of the illusion of free will varies from person to person. There are those who see there is choice where one could exercise control and turn the direction of life according to one’s desire. For them divine will would appear to be an illusion. In moments when life seems out of control, there are people who refuse to flow and are inclined to blame others and God. They usually have a tendency to quit, compromise or go into depression. The universe basically is unpredictable because the universe is a living thing and it is changing from moment to moment. When one sees life is beyond one’s control, surrender to the divine with acceptance would be wisdom».

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Archivio storico su LiberaMenteServo.it:
Maestri/Diksha
Presenza Divina

La Oneness non è una religione, non è un culto, non è una filosofia, è semplicemente un Fenomeno come un passaggio di una cometa, un’eclissi solare o altri fenomeni naturali.

Questo fenomeno ha 850 anni e si è rivelato nel 1989, quando la sfera Dorata si è presentata ai bambini della scuola Jivashram che poi sono diventati insegnanti della Oneness University. Nel 1989 il fenomeno profetizzò molte rivelazioni e fin’ora si sono tutte realizzate.

Finora abbiamo percorso la strada lunga: Awakening, le sadhana ecc. Ora c’è la via breve: anche le persone mondane che non credono entrano nelle Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers, chiedono al loro Divino di diventare fisico e succederà tutto velocemente.

La seconda cosa da capire è che Dio diventa Antaryamin dentro di voi, Il Dio che diventa Antaryamin dentro di voi e il Dio che vive nelle Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers sono tutti coscienza collettiva, tutto è Paramatma. Quando voi pregate e chiedete, è quel centro che si chiama Dio -e che viene chiamato Paramatma- che arriva a voi come Antaryamin per voi, che fa miracoli, che arriva come esperienza, che vi sta osservando e questo Antaryamin arriva con un corpo specifico.

Bhagavan diceva che nel 2014 si sarebbe ritirato, perché il vostro Avatar sarebbe diventato fisico. Il Paramatma si rivelerà a voi nel modo più appropriato per voi. Le Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers sono una via breve verso il risveglio, la trasformazione, la realizzazione di Dio e la risoluzione di ogni genere di problema. Ciò che accade dipende dalla relazione che avete con il vostro Divino Personale.

Questo è davvero qualcosa che cambia le cose. Qualcosa che cambia le cose per tutta l’umanità.

Dovete aver pensato molto spesso: Dio, se ci sei, perché non vieni da me? Perché non mi parli? Perché non mi aiuti? Quello è esattamente ciò che sta accadendo. In India e nel resto del mondo, adesso, ci sono più di settecento di queste Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers. Arrivano tantissime persone ogni giorno e quasi tutte le loro preghiere vengono esaudite.

«Quando diventi illuminato ti rendi conto che non c’è nessuno scopo in questa creazione. C’è semplicemente perché c’è gioia nella creazione e la gioia esprime se stessa in tutte le forme. Quando ti illuminerai vedrai che c’è soltanto gioia, c’è solo Amore».
Da: Serate con Sri Bhagavan “Avatar dell’illuminazione“.

La Oneness e’ un Fenomeno, il suo scopo e’ quello di diffondere in tutto il pianeta lo spirito della Oneness. Si comincia con lo scoprire la Oneness in se stessi, nella famiglia, nella società e nel proprio paese. E non ci si ferma qui. Si scopre anche la Oneness sul pianeta, e la Oneness con ogni cosa che vive, e naturalmente la Oneness con l’universo, ed infine con il Divino. La trasformazione dell’individuo porta alla trasformazione globale.

«Lo stato più elevato fra tutti è quello di Seva. Lo Spirito di Seva è intrinseco in ogni intuizione, realizzazione, esperienza mistica e Mukthi. E’ questo spirito che vi spinge a condividere con il mondo ciò che vi è stato dato».
Da insegnamenti: Sri Padmavathi Amma “La Madre Divina”.

preghiera-andrea-pangos

Cerca anche

Valerio Malvezzi: il discorso del secolo. Tutte le vostre maledette colpe

Valerio Malvezzi: il discorso del secolo «Tutte le vostre maledette colpe» Valerio Malvezzi si rivolge …

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Selezionando "ACCETTO" su questo banner acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi