Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

J.C. Juncker: i “dirigenti di altri pianeti” sono preoccupati per l’Europa

NON GIUDICARE:
ascolta, leggi, rifletti, approfondisci, comprendi, agisci!

Su questo pianeta, per il momento 2+2 fa ancora 4.
Queste dichiarazioni di Juncker, insieme a tante altre fatte
in tempi diversi anche da altri importanti personaggi della politica,
ma non solo, dovrebbero farci comprendere chi è al vero governo
del nostro mondo, quale sia il vero ruolo dei governanti “umani”,
e il perché di molte, moltissime loro decisioni scellerate e devastanti,
in ogni campo: economico, sociale, bellico, scientifico, ecc.

J.C. Juncker: i “dirigenti di altri pianeti” sono preoccupati per l’Europa
Dichiarazione di J.C. Juncker al parlamento europeo del 28/6/2016
Dopo l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea
Fonte e sottotitoli: Massimo Mazzucco, per luogocomune.net

Estratto del discorso di J.C. Juncker(1) al parlamento europeo, dopo l’uscita della Gran Bretagna dalla UE, 28 giugno 2016: «Gli orizzonti ci attendono, e noi voliamo verso orizzonti che sono quelli dell’Europa e del pianeta intero. Bisogna sapere che quelli che ci osservano da lontano(2) sono inquieti. Io ho visto e ascoltato diversi dirigenti di altri pianeti(2) che che sono molto inquieti perché si interrogano sulla strada che l’Unione Europea sta per intraprendere. Bisogna quindi rassicurare sia gli Europei sia coloro che ci osservano da più lontano(2)»(3).

(1) Il lussemburghese Jean-Claude Juncker è il presidente della Commissione Europea. Egli assegna i portafogli ai commissari e ne guida l’azione. J.C. Juncker ha assunto questa carica il 1º novembre 2014, succedendo a José Manuel Durão Barroso, primo commissario europeo.

(2) Osservando i volti degli altri euro-parlamentari, non noto alcuno stupore, alcuna smorfia di sorpresa o di derisione: i loro volti restano impassibili di fronte alle sconvolgenti frasi del loro presidente, come se Juncker stesse pronunciando parole di routine, come se stesse esprimendo concetti noti, assolutamente ovvi, risaputi e scontati. Cosa ci stanno davvero nascondendo?

(3) Mentre l’uomo comune ancora denigra e irride i fautori della presenza aliena sul nostro pianeta (molto ben documentati), oppure si interroga se la loro esistenza è reale, egli vive in condizione di totale schiavitù all’interno di un’invisibile gabbia mentale chiamata anche “Matrix“, magistralmente descritta dal famosissimo film con titolo omonimo. L’uomo comune neppure si immagina che proprio la sua ignoranza e il suo dubbio costituiscono la causa prima della sua stessa ignobile e diabolica prigionia, oltre che il maggiore ostacolo alla sua liberazione. A questo punto, dovremmo invece trovarci, come umanità nel suo complesso, in una fase intellettiva più avanzata, nella quale ci si interroga collettivamente sulle reali intenzioni di questi esseri i quali, come dimostrano le parole del presidente della Commissione Europea nel video, sono i veri governanti ed orditori occulti delle trame oscure del nostro mondo, oltre che manipolatori genetici che hanno originato l’homo sapiens (anello mancante di Darwin).

GLI “ELETTI” SONO SPARSI IN TUTTO IL MONDO
E VI AIUTERANNO A USCIRE DALLA SCHIAVITÙ DEL SISTEMA

matrix-eletti-neo

«Scegliamo una sola volta. Scegliamo o di essere guerrieri oppure di essere uomini comuni.
Una seconda scelta non esiste. Non su questa terra
» Carlos Castaneda.

Pochi sono consapevoli dei tempi eccezionali che stiamo vivendo: pochi ma sufficienti per aiutare se stessi e l’ intera umanità; sono quelli che Vangeli, e film come “Matrix”, chiamano gli “eletti”: quelli che cercano la Verità. Gli eletti si sentono diversi fin dalla nascita, non si adeguano alla “realtà” di questo mondo; vorrebbero cambiarlo ma non sanno come fare. Imboccare la via dell’evoluzione è un “cambiare” che è in realtà diventare se stessi; è ESSERE, ovvero: RIFLETTERE NEL MONDO IL PROPRIO MESSAGGIO GENETICO IN TUTTA LA SUA INTEGRITÀ.
L’incontro fatale con un “professionista“, che ristabilisce il contatto con il vero sé, è il passo necessario per chi cerca la via. È
 un evento che imprime una svolta all’esistenza del potenziale “eletto“; l’evidenza che TUTTO CIO’ CHE HA SEMPRE SAPUTO E SENTITO È VERO e non solo sogno o vaga fantascienza.
Tuttavia “per imboccare la via” dice Morpheus (il professionista di “Matrix“), “sapere non basta“. Bisogna aprire la porta interna, sciogliere quella barriera che è la paura di essere diversi, e quindi non essere accettati dagli altri.
Gli “eletti” sono pochi, ma non pochissimi: forse alcuni milioni o decine di milioni. Sparsi come il sale ovunque nel pianeta, immersi in “realtà” familiari e sociali che negano tutto ciò che gli “eletti” sentono. La sfida è CREDERE IN SE STESSI, OSARE ESSERE DIVERSI, RISPETTARE LE PROPRIE ABILITA’, SVILUPPARE I PROPRI TALENTI; NON ADATTARSI quindi al sistema che organizza ogni attimo della così detta vita“. Gli “eletti” sono “enzimi” di una trasformazione planetaria che consentirà a tutti LIBERTÀ, PROSPERITÀ, UNITÀ e COMUNIONE CON LA NATURA.

Dal libro: “Il gioco cosmico dell’uomo” di Giuliana Conforto

Giuliana Conforto

Astrofisicoil-gioco-cosmico-dell-uomo-giuliana-conforto-copertina-libro prima, docente di meccanica classica e quantistica poi, Giuliana Conforto snida i trucchi e gli inganni che stregano le menti umane, ritrovando così la sua natura di donna amante della verità. Con emozione, impegno rigoroso e mente scerna, penetra le pieghe nascoste che animano il mondo e il suo scrigno segreto: la materia nucleare.
Spaziando su varie discipline contribuisce a una nuova cultura, fondata sul vero centro dell’universo, l’essere umano, che oggi può smettere di fare il credente, la pecora di un gregge e diventare il protagonista della sua esistenza attivando le potenzialità latenti del suo cervello, creatività e abilità a risolvere i problemi. Propone una nuova scienza basata sulla co-scienza, la Fisica Organica, simile a quella già espressa dai grandi saggi della storia, quali Socrate, Pitagora, Giordano Bruno, ecc. e aggiornata con le recenti scoperte. Si dissocia dalle mode “spirituali” che scambiano le teorie scientifiche per teologie.
Ha viaggiato molto, fuori e dentro di sé, riconosciuto la vera Luce, la Vita, la Forza che ci anima e proviene dal Sole interno, al centro della Terra. Penetrando le pieghe che animano il mondo, risveglia un’eco profonda di memorie antiche e progetti, trame iperdimensionali di cui ognuno è interprete e protagonista, capace in potenza di svelare il grande inganno, il campo elettromagnetico. Applica un nuovo/antico metodo di conoscenza che reintegra le funzioni del cervello umano e che le ha consentito di compiere le scoperte descritte nei suoi libri. Vuole contribuire alla fine di un sistema politico iniquo e all’inizio di una nuova era, capace di coniugare la libertà individuale con l’armonia collettiva.

I.P.R. Initial Path Room

Oneness Phenomenon Diksha

Importantissimo evento

preghiera-andrea-pangos

Cerca anche

Stella Gameragna (SV), 9/12/2018. Incontro pubblico con Joël Ducatillon

Capire i Tempi Steel Storm Staelhe Incontro pubblico con Joël Ducatillon Stella Gameragna (SV), il …

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Selezionando "ACCETTO" su questo banner acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi