Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Un video-messaggio aperto per la polizia di stato & forze militari

 

Aggiornamento del 14/12/2014.
Questo è un video-messaggio aperto per la polizia, l’esercito, guardia di finanza, carabinieri e tutti i rami delle Forze Armate Italiane.

Trascrizione del video a cura di Danilo diinabandhu sevananda per LiberaMenteServo.com, con APPELLO alla PRESA DI COSCIENZA e alla DIFFUSIONE con ogni mezzo possibile.

Durata: 5′:29″
Data: 30.01.2012
Aggiornamento del 14/12/2014
Canale: diinabandhu
“Fatti non foste a vivere come bruti ma per seguir virtute e conoscenza” (Dante Alighieri, Divina Commedia, Inferno canto XXVI, 116-120).Trascrizione del video a cura di danilo diinabandhu per LiberaMenteServo.it, con APPELLO alla PRESA DI COSCIENZA e alla DIFFUSIONE con ogni mezzo possibile.
TESTO DELL’APPELLO

MESSAGGIO APERTO PER LA POLIZIA DI STATO & FORZE MILITARI
Questo è un messaggio aperto per la Polizia, i Militari, e tutte le persone arruolate in qualsiasi ramo delle Forze Armate del Governo.
Se fai parte di una di queste organizzazioni, stiamo parlando con te: ascoltaci!
So che tu, come molti, probabilmente, indossi l’uniforme perché ami il tuo Paese; perché credi in quello che l’uniforme rappresenta, e che onestamente il tuo scopo è servire e proteggere la Nazione e i Cittadini. Ma so, anche, che nel profondo sai che c’è qualcosa di tremendamente sbagliato!
Hai assistito, come ognuno di noi, a politici eletti dal popolo, e non, fare a pezzi la Costituzione e la Legalita: pezzo dopo pezzo.
Hai assistito all’espansione esplosiva e preoccupante di sistemi di sorveglianza, come fossimo rinchiusi in una prigione invisibile che ci considera tutti delinquenti da controllare, nessuno escluso.
Hai assistito, come mai prima d’ora, al dilagare della corruzione e dell’indifferenza da parte di chi dovrebbe gestire il Paese, nonché dalla loro spaventosa e pericolosa incapacità di risolvere alcun problema.
Io capisco che affrontare la realtà, e rendersi conto delle conseguenze di quello a cui stiamo assistendo, significa ammettere che sei stato ingannato e, cosa ancora più pesante da accettare, che stai lavorando per dei criminali.
Io non ti invidio affatto, so che la tua posizione è difficilissima; so che il tuo lavoro consiste nell’eseguire degli ordini, so che magari hai una famiglia a cui badare, conti da pagare.
E so, che se provi a opporti potresti perdere tutto.
Detto ciò, hai bisogno di capire che continuare a sottomettersi a ordini immorali e anticostituzionali non ti proteggerà da quello che sta per accadere.
Oggi potresti dire a te stesso: “Okay, mi piegherò ancora questa volta. Eseguirò quest’ultimo ordine, poi basta”. E ti riprometti di spostare il limite di quello che sei disposto ad accettare un po’ più in là, proponendoti di dire “basta!” un domani.
Ma, nella realtà, sai bene che hai superato quel limite molto tempo fa.
Stai supportando la parte sbagliata della storia.
Proprio oggi, ora, stai partecipando attivamente alla distruzione di questa Nazione, difendendo chi calpesta i nostri diritti, i tuoi diritti, i diritti dei tuoi figli, dei tuoi genitori, dei tuoi nipoti.
Tu sei il soldato di un’azienda privata di criminali.
Sei il servitore di uno stato di polizia che si sta velocemente espandendo, non solo in Italia, ma in tutti i Paesi dove le persone protestano perché vedono la democrazia demolita giorno dopo giorno.
I governi hanno una risposta sola: la repressione, la violenza.
E si servono di persone come te per attuarla.
Ma tu, hai il potere di scegliere.
Non ti sto dicendo questo per condannarti, ti sto dicendo questo perché noi, le persone, abbiamo disperatamente bisogno che tu ti opponga!
Abbiamo il disperato bisogno che tu abbia il coraggio di affrontare il tuo superiore e dirgli. “No! Non lo farò! Questo non è giusto, non obbedirò a quest’ordine perché è illegittimo!”.
Non c’è onore in quello che ti ordinano di fare.
Chiediti perché, se il governo è legittimo, ed è la rappresentazione del volere del popolo, lo controllano così disperatamente e, se protesta, ti chiedono di farlo tacere.
Tu, hai giurato di servire la Costituzione, e di proteggerla da qualsiasi attacco nemico, esterno o interno.
E’ tempo di onorare questo giuramento: VERAMENTE, questa volta!
Parlane con i tuoi colleghi, ABBIAMO BISOGNO DI TE!
Pensaci.

 

preghiera-andrea-pangos

Cerca anche

Messaggio a tutta l’umanità. I diritti umani naturali

Messaggio a tutta l’umanità I diritti umani naturali Eric Fiorile, coraggioso leader del Comité National …

Lascia un commento

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Selezionando "ACCETTO" su questo banner acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi