Trasmissione al Popolo Nuovo. L’apertura del cuore e la Presenza autentica

 

TRASMISSIONE AL POPOLO NUOVO
L’apertura del cuore e la Presenza autentica

Da: Joël Ducatillon
Data: 06 giugno 2011 09:27

Nota: Questo lavoro è terminato il 12 novembre 2011

Amis du cœur, je vous envoie les dates confirmées des transmissions au peuple nouveau.
Gros bisous du cœur, Joël Virginie.
Amici del cuore, vi invio le date confermate delle trasmissioni al Popolo Nuovo.
Grandi baci dal cuore, Joël Virginie.

Fino a oggi, gli strumenti trasmessi dall’anno 2000 hanno contribuito principalmente a elevare il grado di coscienza per spingere gli esseri verso una trasformazione interiore più agevole.

Arriva ora un periodo in cui le anime si prepareranno ad agire prendendo delle decisioni in merito alla loro vita quotidiana, man mano che la coscienza della massa umana affonda nelle tenebre del caos e della paura.

L’atto giusto al momento giusto è sempre stato ciò che esiste di più delicato da manifestare, richiede un’intuizione attiva, un’attenzione rivolta a quest’ultima e un’audacia coraggiosa basata sull’integrità e sull’autenticità.

Ecco quindi l’ultimo ritrovato, il cui effetto si manifesterà a seconda dell’anima e della strategia che essa ha adottato riguardo al piano Cristico prima della sua incarnazione.

Si tratta di un disco di vetro contenente l’informazione di numerosi codici e del linguaggio nuovo.

Quest’ultimo non ha un nome e neppure un testo esplicativo; sta a ognuno sentirne l’effetto e vedere che cosa succederà dentro di sé, compresi gli slanci del cuore che ne conseguiranno.

Non è tutto. Certe anime, forse tutte, me lo auguro, potranno ricevere la seconda fase riguardante questo CD di vetro: Virginie, investita di un’energia particolare, trasmetterà a ognuno un «sigillo» una «password» al fine di attivare il software di ognuno.

A livello pratico, verranno organizzati a casa di privati degli incontri da due a quattro ore a seconda del numero delle persone, durante i quali sarà distribuito questo CD e sarà fatta l’attivazione da parte di Virginie.

L’organizzazione di questi incontri potrà essere decisa da chiunque desideri manifestare la propagazione di questo lavoro. Ma per favore, niente siti internet, né pubblicità, per non attirare dei curiosi che non saranno adatti a questo livello di energia e di coscienza.

L’informazione si può trasmettere via mail o per telefono. Le date degli incontri potranno essere segnalate sul sito, con il titolo: “Incontro con Joël e Virginie“.

Le anime che partecipano sono quelle che hanno fede nell’arrivo di un Popolo Nuovo che diventerà il giardino in cui cresceranno i germogli di un nuovo governo di origine Cristica; gli scettici non avranno nessun benefico se vengono per questo lavoro, pur essendo i benvenuti, il loro cuore potrebbe essere toccato in un istante.

E’ possibile che questo strumento sia distribuito in un periodo di tempo limitato. Saranno date informazioni più precise durante le condivisioni, che ci auguriamo ricche di gioia e di amore.

Joël e Virginie
(traduzione di Piermaria Rubatto)

NOTA IMPORTANTE! Visto il poco tempo che durerà il nostro tour, è certo che molte persone avrebbero desiderato di ricevere la trasmissione. Se esse non hanno avuto questa opportunità, non è certamente un problema, né per loro, né per noi. Il numero di persone che avranno ricevuto questo lavoro permetterà ad altri esseri con il cuore aperto di ricevere gli stessi effetti, la stessa energia, le stesse conseguenze di crescita e di connessione con il loro SE profondo. Coloro che avranno ricevuto questa trasmissione creeranno, involontariamente ma coscientemente, una griglia energetica che irraggerà tutti gli altri membri del Popolo Nuovo. Inoltre, non siate delusi(e), ringraziate le persone che accolgono questo lavoro divino con gioia, perché tutti ne beneficeranno. Grazie e siate convinti in cuor vostro che da novembre molte cose si muoveranno per voi. Tutti il ​​nostro amore. Joël Virginie.
Fonte originaria

PS: Ci scusiamo per la traduzione approssimativa, fatta con il traduttore automatico in attesa di un angelo che provveda alla traduzione puntuale.

Da: Angela Pmt
Data: 15 giugno 2011 23:55

L’APERTURA DEL CUORE E LA PRESENZA AUTENTICA
Virginie Duchaine, messaggio del 1 giugno 2011

Buongiorno a tutte e a tutti, è con gioia che ho scritto ieri questo testo. Le informazioni trasmesse non sono che un piccolo richiamo destinato alle anime che desiderano vivere nel modo più sano e sereno possibile gli sconvolgimenti che stanno avvenendo sul nostro pianeta. Questo periodo sconcertante da un punto di vista umano ci permette comunque di constatare i segni concreti dell’avvento di una nuova coscienza sulla Terra. Questi cambiamenti testimoniano e stimolano allo stesso tempo l’apertura a possibilità infinite … Con amore. Virginie.

Cari fratelli e care sorelle,

attualmente viviamo un periodo estremamente importante nella storia dell’umanità terrestre. Da diverse settimane vediamo che si stanno moltiplicando ed intensificando le catastrofi naturali e/o provocate, che portano devastazione, annunciano un movimento di grande cambiamento della coscienza e causano il crollo di tutti i sistemi che mirano solo a soggiogare gli esseri umani. Nonostante una gigantesca campagna di disinformazione, è possibile ottenere informazioni sui molteplici e diversi fenomeni mondiali che colpiscono sia i popoli che lo stesso pianeta. Le manovre politiche ed economiche, la provocazione di tensioni territoriali che mirano allo scoppio di una terza guerra mondiale, i movimenti sociali di rivolta dalla Spagna alla Grecia, al Portogallo, alla Francia ecc., l’aumento dell’attività sismica, le eruzioni vulcaniche e solari, il cedimento delle placche tettoniche e la comparsa di faglie in piú punti della terra, le perturbazioni climatiche (inondazioni, tornadi, siccità), senza dimenticare l’aumento costante del numero di animali morti (uccelli, pesci ecc.), rappresentano solo alcuni sintomi, tra tanti altri, della concretizzazione di questa fase di grandi cambiamenti. Nessun continente ne viene risparmiato né lo sarà. Affrontiamo ora ed affronteremo sempre di più molte manifestazioni di distruzione; le perdite umane e materiali si moltiplicheranno ad una velocità incredibile. Che lo vogliamo o no, saremo testimoni di moltissime scene di desolazione che potranno provocare in tutti gli esseri umani diverse reazioni, descritte e considerate proprie dell’uomo …

Le informazioni trasmesse oggi, in questo primo giorno del mese di giugno 2011, mirano solo a farvi ricordare che molti interventi esterni sono stati architettati per influenzare e modificare il modo in cui gli esseri umani vivono alcuni eventi. Potete liberarvi da questo condizionamento per ristabilire certi fatti e non essere più vittime di reazioni mentali e/o emotive malsane. Tutti gli esseri umani hanno in sé un potenziale illimitato di adattamento; la centratura rimane la sola opzione sana per vivere il più serenamente possibile tutti gli sconvolgimenti attuali e futuri.

Non dimenticate che tutte le sensazioni ed emozioni sono umane e che voi avete bisogno di permettervi di provarle, qualunque cosa accada.

Nessun pensiero, nessuna credenza, pur bella che sia, può allontanarvi dal vostro sentire. Dovete essere molto attenti a tutti i desideri di intervenire per alleviare la sofferenza degli altri. Ricordatevi che il caso non esiste, pertanto tutto ciò che avviene è giusto e favorisce una riconnessione con il senso reale e profondo della presenza di ciascuno di noi su questo pianeta. È essenziale, anzi primordiale, essere consapevoli che quando un’esperienza vissuta da se stessi o da altri ci tocca in modo particolare, significa che ravviva antiche memorie di sofferenza che, a loro volta, aprono un varco ad un desiderio irrealista di riparazione. Insisto su un fatto: l’interventismo non è certo generato da un movimento d’amore, ma soprattutto da una proiezione di una parte di sé che, temendo di soffrire di nuovo, tenta con tutti i mezzi di controllare l’incontrollabile … Di conseguenza, questo equivale a rifiutare l’esperienza della compassione e la trasmissione di un vero amore.

Dobbiamo quindi rimanere centrati, quando siamo testimoni di situazioni di sofferenza. L’abnegazione di sé, come viene veicolata da questi famosi interventi esterni, non è altro che un concetto che mira a distogliere gli esseri umani dal loro potenziale di adattamento. Aprite i vostri cuori ed accettate di essere profondamente coinvolti da ciò che provate e da quanto vivono e vivranno molti esseri umani, ma ricordate che il vero amore si trasmette solo con una presenza autentica. Ricordatevi di questo e di chi siete realmente: creatori liberi e pieni di vita …

Nei prossimi mesi osserverete e percepirete il propagarsi di un caos in tutte le strutture delle nostre società. Sicuramente vi troverete a dover fare per forza scelte importanti. Lo ripeto: la centratura è la sola opzione sana. Vi incoraggio vivamente a privilegiare tutti i mezzi e gli strumenti che agevolano questo modo di essere. E dunque fermatevi spesso, anche solo per qualche secondo … respirate in modo consapevole e profondamente … ascoltate e soprattutto percepite ciò che dimora in voi … lasciate circolare liberamente ogni sensazione ed emozione … accoglietele tutte senza giudizio alcuno, senza interpretarle né trattenerle …

Sappiate che le vostre paure, manchevolezze e sofferenze derivano soltanto dalle vostre reazioni di chiusura per esperienze passate difficili, durante le quali semplicemente non avete accolto ed accompagnato ciò di cui avevate bisogno. La vulnerabilità sentita a quel tempo fu percepita e compresa come se fosse drammatica, quindi avete fatto ricorso a numerose chiusure, credendo di proteggervi. La mancanza di presenza, di attenzione, di contatto caloroso, di accoglienza e di tenerezza venne vissuta come una privazione dall’esterno. Questa reazione di chiusura non protegge, imprigiona invece il vostro essere e vi condanna a cercare all’esterno, tramite la vostra personalità, l’attenzione ed il riconoscimento da parte delle persone che frequentate. Solo l’apertura può permettervi di liberarvi da queste credenze errate ed illusorie, che causano molti comportamenti di autodistruzione. Fin da ora potete abbandonare definitivamente tutti questi vecchi scenari ripetitivi, insoddisfacenti e cosí dolorosi. In verità, non siete mai stati realmente privati dell’amore, non siete mai stati abbandonati e non siete mai stati soli. Non lo sarete mai. Ma quando scegliete la chiusura e il controllo come mezzi di protezione, ostacolate e impedite persino questi contatti cosí preziosi con tutte le dimensioni del vostro essere. Questo abbandono di sé causa una lotta costante, un profondo sentimento di solitudine ed un’incapacità di percepire il collegamento che ci unisce tutti.

Quando riconoscete ed accogliete finalmente tutte le vostre paure ed emozioni senza giudizio alcuno e senza interpretarle, vi permettete di gustare questa presenza autentica. È questo il vero amore che si manifesta poi in voi ed intorno a voi. Questo ritorno verso se stessi segna senza dubbio l’inizio di un ritorno ad uno stato di unità nella coscienza universale. Di fatto diventate “la migliore mamma del mondo” per voi stessi. E quando vi prendete cura di voi nel modo in cui avreste avuto bisogno che facesse vostra madre … nascerà in voi una grande riconciliazione interiore … amerete di più e in modo più completo ognuna delle vostre parti interiori: è il ricongiungimento della famiglia interiore. E poi vi sarà offerta l’opportunità di diventare “il migliore padre del mondo” e oserete andare incontro a tutte le informazioni riguardanti la realtà esteriore. Vi aprirete quindi all’esplorazione cosciente e fiduciosa delle diverse realtá esteriori. Potrete sviluppare una visione globale e più giusta delle poste in gioco personali, individuali e collettive del nostro pianeta e sentirete poi il bisogno di creare relazioni sane con tutto ciò che vi circonda.

L’esperienza di numerose aperture favorisce moltissimo la scoperta e l’apprendimento del discernimento e della sapienza. Potete raccogliere ed integrare tutte le informazioni disponibili nelle vostre realtà interiori ed esteriori senza usare meccanismi di difesa sterili come il considerare le cose da un punto di vista intellettuale, la razionalizzazione, la negazione o la drammatizzazione. Tutti questi meccanismi sono malsani e tendono solo a creare o alimentare le paure, la diffidenza, l’ambivalenza, la ribellione, l’agitazione, lo smarrimento e persino l’oblio e l’accecamento. L’espansione e l’ampliamento della coscienza umana dipendono dal livello di apertura ad ogni informazione proveniente dalle dimensioni mentali, affettive, fisiche ed energetiche umane. Mi sembra giusto ricordarvi una legge universale molto importante: ciò a cui prestate attenzione è ciò di cui divenite consapevoli. Affermate la vostra sovranità ridivenendo il solo maestro della vostra attenzione. Nessun altro essere può dettarvi ciò su cui dovete posare la vostra attenzione. Riappropriandovi dei vostri diritti e delle vostre libertà, riconquistate il potere di mettere tutta l’attenzione al servizio del processo della vostra trasformazione ed evoluzione. Ciò permette in modo particolare di percepire prima la vostra intuizione e di lasciarvi guidare nel rispetto totale della vostra intenzione d’incarnazione. Non è più il tempo per agitarsi, sperdersi e sicuramente non per ribellarsi. È sufficiente scegliere di non partecipare più a questa grande mascherata elaborata e mantenuta con diversi stratagemmi grossolani e perversi. È sufficiente scegliere di partecipare alla creazione di un mondo nuovo, manifestando questo amore onnipresente ed onnipotente presente in tutte le forme di vita, e diffondere cosí il rispetto di sé e l’espressione del vero Sé.

L’impossibile non è che illusione. La scoperta e l’esplorazione di quanto sta avvenendo sulla Terra in questo periodo … di ciò che è …. favoriscono l’apertura, l’espansione e l’ampliamento della vostra coscienza. Quest’ultima riconnessione vi prepara all’incontro con Colui che viene. Siate nella gioia di essere presenti sulla Terra … Non importa quanto abbiate vissuto o rifiutato di vivere nel passato, non avete mai cessato di essere … Prima di tutto, apritevi ogni giorno per percepire tutto ciò con pienezza e concretizzare un “Io mi ricordo” che vi permette d’accettare e di accogliere la vostra scelta consapevole ed amorevole di essere colui o colei che diviene …

Le vostre scelte di vita, i vostri pensieri, ciò che sentite e le vostre azioni saranno ancora più giusti e favoriranno una trasformazione personale essenziale al ricongiungimento della Famiglia nella realtà concreta. Noi tutti siamo i co-creatori della Nuova Terra. L’ora del grande ricongiungimento si avvicina a grandi passi … Noi tutti saremo presenti per creare, accogliere e celebrare nella gioia del cuore l’avvento della Nuova Terra.

Con amore, Virginie
(Traduzione: Angela Marzatico)

Da: Angela Pmt
Data: 05 luglio 2011 15:05

INFORMAZIONI RELATIVE ALLA TRASMISSIONE AL POPOLO NUOVO
Virginie Duchaine

Prima di definire più esplicitamente la natura del mio intervento negli incontri che abbiamo chiamato “La trasmissione al popolo nuovo”, ci tengo a precisare alcuni argomenti già approfonditi nel mio libro “Dal tuffo al Decollo” scritto nel 2009. 

Cari fratelli e care sorelle,

Noi siamo esseri relazionali. Il fatto di riconoscere e accettare questa realtà umana universale rappresenta la nostra prima apertura, che ci permette di vivere l’esperienza dell’amore nelle sue diverse manifestazioni. Sí, noi siamo proprio esseri relazionali. Questo dato implica il fatto che senza una relazione con se stesso, l’individuo si separa dal suo vero essere e perde cosí il contatto con elementi importanti del proprio universo interiore. La mancanza di conoscenza di sé è una causa importante dello sviluppo di relazioni immature con l’universo esteriore che riguarda fatti, eventi o altri esseri. Il fatto di essere in relazione con l’universo esteriore senza essere prima in relazione con l’universo interiore, espone l’individuo a subire situazioni insoddisfacenti. Solo con una completa consapevolezza e conoscenza di sé egli può acquisire il potere di scegliere di vivere ciò che desidera veramente. Lo sviluppo di una sana relazione con se stessi necessita quindi un’esplorazione cosciente delle diverse dimensioni umane, ognuna delle quali ha i propri bisogni. Tutti i bisogni, sia di natura fisica, psichica, affettiva o energetica, richiedono un’attenzione particolare, affinché la persona possa considerarli abbastanza importanti da soddisfarli completamente. I bisogni non identificati, non riconosciuti o semplicemente non accettati, non possono essere soddisfatti in modo adeguato. Non soddisfare i bisogni umani crea squilibri che a loro volta impediscono la creazione di una sana relazione con se stessi e dunque con il proprio Sé divino.

La relazione costituisce questo spazio creato grazie all’espressione e alla condivisione di numerose informazioni provenienti da ogni dimensione umana. La persona crea lo spazio relazionale con l’apertura e l’attenzione. La libera circolazione di numerose informazioni contenute in queste dimensioni, per es. le sensazioni o i pensieri, crea il movimento indispensabile a esplorare i diversi aspetti della realtà interiore umana. La relazione diventa quindi questo spazio che accoglie l’interazione delle dimensioni psicologiche, affettive, corporali ed energetiche. Essere in relazione è prima di tutto farsi conoscere. Non è né sapere, né comprendere, né tanto meno cercare di fare bene il bene … Essere in relazione è accogliere il nostro essere in tutte le sue manifestazioni. Certamente abbiamo bisogni umani, che però non riguardano mai una persona specifica. Una delle trappole che ho constatato molte volte accompagnando le persone sulla strada del ritorno verso se stesse, consiste nell’interpretare un fatto “Io ho bisogno d’amore” e nel trasformarlo in “Io ho bisogno di essere amato da questa o quella persona”. Questa interpretazione non crea che credenze illusorie e sentimenti di frustrazione e di carenza. È quindi essenziale porre molta attenzione all’identificazione precisa dei nostri veri bisogni. L’apertura e l’ascolto di se stessi permette questa centratura e favorisce la percezione di questi bisogni, l’identificazione e la ‘messa in moto’ delle azioni giuste, necessarie per soddisfare in modo sano questi bisogni e per tornare ad uno stato di armonia interiore.

In questa prospettiva, il fatto di avere bisogno non costituisce nessun tipo di dipendenza. La capacità di rispondere in modo adeguato ai nostri bisogni reali porta all’autonomia e all’indipendenza. L’apertura divenga dunque il bisogno più importante, poiché comprende tutti gli altri bisogni, per poi trascenderli. Lo sviluppo di una relazione autentica di amore con se stessi crea un ponte che unisce le dimensioni psicologiche, affettive, corporali, energetiche e spirituali dell’essere umano. Questo ponte, o spazio relazionale, propone in modo spontaneo un’unione delle dimensioni celesti e terrestri. Una tale unione è indispensabile per integrare in modo armonioso ognuna di queste dimensioni nell’esperienza umana. Si tratta dell’integrazione del diritto di essere. E del diritto di essere non rimane che una tappa semplice: quella di aprirsi di nuovo e di scoprire o riscoprire la gioia di essere. Soltanto quest’apertura, questo stato di essere, ci permette di considerare in modo sano il fatto di navigare un po’ in acque turbolente con gioia, armonia, fiducia ed amore. In un mondo che sta cambiando, l’apertura segna il ritorno verso se stessi, il ritorno verso il Sé, sorgente infinita d’amore …

Noi siamo esseri relazionali e ci troviamo nel momento della creazione di uno spazio nuovo e libero che crea la pace. Tutti noi possediamo il potere di creare un mondo migliore non solo in futuro, ma proprio qui ed ora. L’apertura attuale permette l’incontro con l’essere, l’incontro tra gli esseri umani. Questi diversi incontri permettono di riconoscere il collegamento che unisce ogni essere presente sulla Terra in questo momento. Uniti, noi lo siamo, poiché siamo tutti esseri relazionali. Tutti possediamo gli stessi poteri d’espressione, comunicazione, guarigione, creazione e pacificazione. E soprattutto … siamo tutti animati da una gioia profonda di operare, ognuno a suo modo e secondo i propri talenti personali, per la creazione della Nuova Terra.

Ci stiamo accorgendo dell’imminente caduta del governo mondiale e di tutti i suoi sistemi, che hanno solamente lo scopo di asservire gli esseri umani. Assistiamo all’aumento del tasso vibratorio del pianeta e di tutti gli esseri consapevoli, aperti, centrati e sempre più uniti che vi abitano. Ora sentiamo un potente appello, rivolto in modo particolare alle anime che hanno fede nell’avvento di questo mondo nuovo. Molte tra loro hanno scelto di essere pienamente e completamente al servizio dell’espansione di questa nuova coscienza sulla Terra. Gli incontri di trasmissione al popolo nuovo fanno parte di questo processo di organizzazione del raduno di persone pronte a vivere il grande passaggio.

Il mio ruolo in questa trasmissione consiste nel proporvi un incontro intimo e personale. La mia vibrazione stimola l’unione del celeste e del terrestre. Possiate cogliere pienamente questo invito a vivere un tuffo nelle profondità del vostro essere, per ritrovarvi nella vostra vibrazione! Possiate sentire come la presenza si manifesta semplicemente nella gioia di essere, nella gioia di diventare quest’invito a ritrovarvi nella vostra luce! Possiate vivere quest’apertura che vi permette di accogliere tutte le manifestazioni della vostra personalità, della vostra anima, dei vostri corpi fisici ed energetici e di percepirne pienamente il carattere divino e sacro! Possa quest’apertura permettervi d’integrare in modo consapevole ciò che nel profondo di voi stessi sapete già da sempre. L’ombra, in tutte le sue manifestazioni non è che una traccia lasciata dalla chiusura … come una barriera che si oppone alla diffusione piena e totale della luce. L’apertura è la sola via sana che permette la dissoluzione di tutte le barriere create dal giudizio, dal ritegno, dalla vergogna e da tutti i meccanismi malsani che alimentano la lotta cosí sofferta che porta l’essere ad andare all’incontro del Sé piuttosto che al suo incontro …

Accogliere questo invito ad abitare più intensamente il vostro essere, questo spazio sacro, stimola e vivifica la percezione della vostra vibrazione, che porta in sé tutte le informazioni necessarie all’attivazione degli elementi del vostro mandato d’incarnazione, riguardanti in modo particolare questa tappa cruciale della storia della nostra umanità. Questa connessione ravviva il ricordo molto vivo delle vostre scelte e soprattutto della vostra gioia di essere presenti attualmente sulla Terra. Che possiate percepire in tutta coscienza il processo che sta avvenendo in voi, aumentando gradualmente la vostra capacità di trasformare e animare le vostre energie, per dispiegarle e metterle al servizio dell’espansione di una nuova coscienza sulla Terra. Aprendovi a voi stessi, recupererete anche tutti i vostri poteri di espressione, di comunicazione, di guarigione, creazione e pacificazione. Dispiegherete le vostre capacità e i vostri talenti quali creatori e co-creatori della Nuova Terra. Vivrete e percepirete allora ogni giorno l’unione del celeste e del terrestre in voi ed intorno a voi. Che la vostra divinità si esprima liberamente ed intensamente attraverso la vostra presenza amorevole dell’Essere, della Vita …

Con amore, Virginie
(Traduzione: Angela Marzatico)

Da: Angela Pmt
Data: 14 luglio 2011 14:15

MESSAGGIO DI VIRGINIE DEL 2 MARZO 2011
Virginie Duchaine

Buongiorno a tutte e a tutti,

nel corso degli ultimi mesi, abbiamo avuto tutti la possibilità di notare e constatare ogni giorno sempre di più il moltiplicarsi e l’intensificarsi di avvenimenti salienti che succedono sulla Terra in questo momento. Siamo tra l’altro testimoni di diversi sismi e catastrofi naturali o conseguenti ad una flagrante mancanza di rispetto dell’uomo verso la natura straordinaria delle molteplici risorse naturali del pianeta.

L’anno 2010 è stato particolarmente segnato da una recrudescenza di terremoti ( Haiti, Cile, Messico, Asia, etc..), da perturbazioni climatiche che hanno generato inondazioni, frane, grandi incendi (Francia, Australia, Pakistan, Russia, etc..) da eruzioni vulcaniche, senza dimenticare certe catastrofi ecologiche quali la marea nera nel Golfo del Messico, etc.

Siamo anche sempre più consapevoli della fragilità della situazione economica e finanziaria mondiale, così come assistiamo alla rivelazione di numerosi scandali che dimostrano i nessi esistenti fra le diverse industrie. La credibilità dei nostri cosidetti governanti è sul punto di toccare il famoso punto zero perchè non siamo più vittime di manipolazioni perpetrate nei campi della finanza, delle manovre militari, della salute e dell’alimentazione, nel controllo delle informazioni veicolate dai media, etc.

L’apertura di coscienza osservata in un numero crescente di esseri umani deve principalmente contribuire alla libera circolazione di informazioni pertinenti ed essenziali affinchè possiamo avere un ritratto realista e giusto della realtà attuale del nostro pianeta. Non si tratta quindi di svegliare o alimentare una diffidenza, delle paure o delle insicurezze già troppo presenti negli esseri umani e ampiamente responsabili d’un acciecamento in molti. Deploro la disinformazione sistematica di cui numerosi esseri umani sono vittime senza essere consapevoli che sono anche creatori di questa tendenza alla chiusura.

Nel corso della mia ricerca personale e professionale, ho constatato più e più volte, che l’essere umano, confrontato ad una realtà insospettata, tende a ripetere ciò che gli è stato insegnato. Le due attitudini più frequenti consistono sia nel negare i fatti sia nel drammatizzarli a un punto tale che diventa impossibile ricevere e trattare adeguatamente l’informazione.

Osservo queste due attitudini attualmente negli esseri umani, tutti sentono che qualcosa non va sulla Terra …

Numerosi esseri negano del tutto diversi aspetti d’una realtà ignorando che così si privano di informazioni importanti se non essenziali, mentre innumerevoli altri tentano, con diversi mezzi di calmare le loro paure e insicurezze legate all’avvenire, forgiando credenze che li distanziano sempre più dalla realtà. Tutti questi esseri provano, a modo loro, di controllare l’incontrollabile e l’inevitabile, tentano soprattutto di controllare perchè sottostimano le loro capacità, i loro poteri, la loro intuizione e l’intelligenza del loro cuore.

La prima intenzione del mio percorso è stimolare una riflessione che permetta lo sviluppo d’un certo discernimento di fronte alle informazioni che ci vengono trasmesse in modo più o meno onesto. L’esempio più recente riguarda la poca attenzione data dai media di fronte alle morti massive di animali da qualche mese. Eppure ci hanno parlato di qualche migliaia di uccelli e pesci morti. Ma se fate una piccola semplice ricerca scoprirete che la realtà è molto più eloquente delle briciole dei media. In effetti, diverse tonnellate di pesci e crostacei (gamberi, vongole, etc.) migliaia di uccelli di speci diverse (sparvieri, merli, tortore, aquile, pellicani, etc.) numerosi rettili (tartarughe, alligatori) ed anche mammiferi (balene, mucche di cui 10.000 in Vietnam) sono stati trovati morti in diversi luoghi (Canada, USA, Messico, numerosi paesi dell’America del Sud) Europa, Asia e Oceania, etc.. Tali fatti richiedono un’attenzione particolare perchè segnalano ciò che accade concretamente sulla Terra. Questo ci permette di constatare e valutare il livello aberrante di questa disinformazione che contribuisce a mantenere gli umani nell’ignoranza e nell’incoscienza.

Non perdiamo il nostro tempo nè la nostra energia a tentare di elaborare teorie volte a spiegare tutti i fenomeni osservati sulla Terra. Non è più l’ora dell’agitazione mentale e/o emozionale, delle dispersioni e ancora meno dei divertimenti.

L’ora suona ed annuncia una adunata affinchè gli esseri consapevoli, aperti e ben ancorati nella nostra realta terrestre tridimensionale possano considerare le attuali priorità e stabilire l’organizzazione concreta delle infrastrutture necessarie al grande assemblamento.

Ci ritroviamo in un periodo di grandi cambiamenti. Annuncio semplicemente l’imminenza dii una molteplicità di grandi sconvolgimenti che colpiranno l’insieme della popolazione terrestre. Noi siamo e saremo tutti messi a confronto nel porre in discussione numerose credenze e illusioni che da molto tempo mantengono alcune strutture delle nostre società influenzando gli esseri umani a sviluppare schemi relazionali personali e collettivi malsani e sofferenti. Molti esseri umani si sentiranno minacciati nella loro integrità fisica, affettiva e psicologica.

Avvertiranno paure ed insicurezza ciò che tenderà a scatenare vecchi meccanismi di difesa. E’ primordiale che l’essere umano realizzi che deve rimanere centrato e aperto e soprattutto che il controllo non fa certamente parte dei bisogni umani veri. Possiamo e dobbiamo lasciare definitivamente tutti i sistemi di credenze e cessare tutti i tentativi di controllo al fine di evolvere verso una padronanza del nostro potenziale personale e collettivo. Tutti gli sconvolgimenti ci confermano la precarietà e la fragilità di un equilibrio fittizio messo in scena da esseri che non sono necessariamente empatici alla causa umana.

I diversi movimenti di rivolta osservati particolarmente nel mondo arabo confermano questa saturazione generale dell’asservimento e della schiavitù umana. Anche se questi percorsi si svolgono purtroppo nel caos accompagnato da violenze, rimane l’indicazione del desiderio di libertà che supera la paura di soffrire se non di morire. Questo movimento di rivolta che si spande gradatamente in Africa, in Medio Oriente, in Cina, e presto in America del Sud non è che il riflesso del nostro proprio stato interiore.

In ogni umano, in ogni anima sento un grido che si riassume in : libertà … libertà di essere …

In quanto alle minacce di eventuali guerre completamente falsate da abominevoli menzogne …

In quanto alle minacce di genocidi parziali o quasi completi della nostra salute, delle nostre capacità mentali ed intellettuali, dei nostri diritti e libertà, sono solo il riflesso di una immensa paura di perdere il controllo. Ma siccome il controllo si dimostra essere la più grande illusione che ci sia… è una magnifica notizia constatare lo stato di insicurezza e disappunto della classe governante.

Finalmente l’essere umano realizza che non è una semplice piccola creatura condannata a espiare vecchi peccati o ad accettare uno stato di asservimento nella speranza di evitare l’infelicità e perseguire una felicità onesta illusoria. L’essere umano finalmente scopre di essere un creatore libero e vivente.

Possiamo d’ora in poi già smettere di sognare un mondo migliore perchè ci riappropriamo gradatamente dei nostri diritti e poteri veri, ciò ci permette di contribuire da adesso alla creazione di una nuova realtà, di un mondo nuovo. Ma ogni essere deve prendere coscienza della propria importanza del peso della sua apertura nell’equilibrio … incoraggio vivamente tutti gli esseri ad aprirsi a se stessi, a esprimersi e a comunicare poi ad unirsi agli esseri che li circondano. Lo ripeto quotidianamente, gli scambi e le condivisioni intensificano e vivificano il legame che unisce ogni essere umano. In questa prospettiva, ogni essere collegato al tutto, può sentire la forza straordinaria che emana da questo stato dell’essere che riconosce l’importanza della cooperazione e l’interaiuto fra tutti ed ognuno. Questa coscienza favorisce molto l’identificazione di mezzi concreti affinchè ogni essere si mobiliti e segua la strada che gli permetterà di sentire la voce del cuore, trovandosi così ognuno guidato verso la propria luce. Assistiamo al vero trionfo del cuore umano …dove tutti, insieme, riconosceremo ed affermeremo chi noi siamo veramente.

E’ magnifico!!! Ebbene si, ingenera qualche malessere e dei dolori, ma è temporaneo, poi quando potremo utilizzare questo cuore, aperto, ci nutriremo diversamente e in modo così più sano. Evolviamo quindi nella fase più grandiosa della storia della nostra umanità dove ogni essere ha la possibilità di riappropriarsi della sua sovranità e contribuire così alla creazione della Nuova Terra .. un mondo che non confonde gli esseri con la nozione di avvenire ma che li accompagna nel loro divenire, un mondo dove è bello essere …

Nel corso dei prossimi mesi, molti esseri si troveranno di fronte a scelta talvolta laceranti. Sappiate che la sofferenza è lontana dall’essere inerente all’esperienza umana ma la percezione delle nostre emozioni, si!

L’accoglimento e l’accettazione di tutti gli aspetti di un’esperienza umana ci svelano una chiave importante nel processo della trasformazione e dell’evoluzione personale.

Troverete una sintesi di questo processo nel mio libro «Dal tuffo al Decollo».

Scritto nel 2009, questo libro trasmette le informazioni necessarie per esplorare il cammino di ritorno verso di sè che non è altro che il ritorno verso una sorgente infinita di amore, il Sè.

Se i miei propositi vi sembrano giusti, potrete trasmettere questo libro agli esseri interessati a vivere in modo più sano possibile questo grande passaggio verso un nuovo stato di armonia e unità. Non esitate a comunicare con me se avete delle domande o semplicemente voglia di condividere.

Accogliamo la Sua Coscienza al fine di assistere all’unione del Celeste con il Terrestre nella gioia del cuore e di manifestare il suo Amore in tutta la sua magnificenza.

Pace, luce e fratellanza.
Con amore, Virginie
(Traduzione: Luciana Pepino)

Contatti al 25/09/2015

Pagine ufficiali IT del progetto Cristico “Steel Storm Staelhe

Titolare del sito ufficiale italiano,
Danilo Perolio:  diinabandhu2014@gmail.com  Web-Site

Il portatore del Progetto,
Joёl Ducatillon:   jophare12@hush.com   Web-Site   Web-Site   Web-Site

volto-cristo-steel-storm-staelhe

preghiera-andrea-pangos

Cerca anche

ED-V68: il misterioso virus che sta colpendo i bambini vaccinati

ED-V68: il misterioso virus che sta colpendo soprattutto i bambini vaccinati La storia si ripete? …

Lascia un commento

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Selezionando "ACCETTO" su questo banner acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi