Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Sri Lakshmi Gayathri Mantra – Il Mantra della Ricchezza

Sri Lakshmi Gayathri Mantra
Il Mantra della Ricchezza

ॐ श्री महालक्ष्म्यै च विद्महे विष्णु पत्न्यै च धीमहि तन्नो लक्ष्मी प्रचोदयात् ॐ॥
Om Shree Mahalakshmyai Cha Vidmahe Vishnu Patnyai Cha Dheemahi
Tanno Lakshmi Prachodayat Om॥

Il Lakshmi Gayatri Mantra, è l’invocazione dell’energia di Lakshmi che include l’equilibrio di tutti gli 8 aspetti della vera Ricchezza.

Lakshmi è la dea dell’abbondanza, prosperità, fortuna e generosità, sia del mondo materiale che di quello spirituale. Madre di Kama, il giovane dio dell’amore e consorte di Vishnu. Nella filosofia Vaishnava, Lakshmi è onorata non solo come la dea dell’abbondanza ma soprattutto come “Iswarigm sarva bhootanam” ossia la Dea Suprema.

L’adorazione della Dea Madre appartiene a molte tradizioni antiche, in India è molto radicata e ancor oggi è praticata.

Lakshmi è la forma del potere femminile, viene indicata anche come “mata” (madre), invece che semplicemente “devi” (dea). Essendo l’omologo femminile di Vishnu, Lakshmi è anche chiamata “Shri”, l’energia femminile dell’essere supremo.

Quando Vishnu diviene avatar di Rama e successivamente di Krishna, Lakshmi lo segue come sua compagna terrena nelle incarnazioni rispettivamente di Sita e Radha.

La parola “Lakshmi” deriva dalla parola sanscrita “Laksya” che significa, ambire, raggiungere un obiettivo, dirigere l’attenzione, per gli Indiani, ha il significato di fortuna, che diviene “Luck” nella lingua inglese.

Nella forma iconografica, Lakshmi viene raffigurata come una bellissima donna dalla carnagione dorata, seduta su un fiore di loto. Due delle sue quattro mani, tengono innalzati in alto due fiori di loto, che indicano la bellezza, la purezza e la fertilità, le altre due mani poste in basso fanno scorrere delle monete d’oro, e manifestano l’eterna abbondanza che sgorga dal mondo spirituale e da quello materiale.

Le quattro mani rispettivamente rappresentano i quattro fini della vita stessa ossia:
Dharma” l’essenza dell’essere, “Kama” il desiderio, “Artha” l’abbondanza e “Moksha” la liberazione dal ciclo delle morti e delle rinascite.

I colori del suo vestito sono rosso e rappresentano l’attività, il moto, ed il giallo oro, che indica la prosperità e la purezza. Nelle raffigurazioni più classiche, due elefanti con la proboscide spruzzano acqua, simboleggiano l’eterno sforzo per attivare l’abbondanza nei due mondi, quello spirituale e quello materiale.

Lakshmi è venerata ogni giorno da molte famiglie indù, specialmente dalla donne. Il mese in cui viene celebrata è Ottobre nel “Diwali”, la festa delle luci. Durante questa festività, fuori dalle case, si accendono lumini ad olio, affinché queste siano benedette dalla Dea. Le cerimonie includono l’offerta di cibo e dolci e la ripetizione di mantra e canti devozionali.

Secondo la tradizione, Lakshmi è la madre dell’Universo e noi siamo suoi figli, lei ci protegge e noi l’amiamo, come madre provvede a tutto quello che ci serve.

La pratica di questa consapevolezza ci porta a conoscerci più a fondo ed a capire che non c’è scarsità nell’universo. L’abbondanza è una pratica spirituale e se vuoi che funzioni, come tutte le pratiche spirituali, va intrapresa con devozione e rispetto.

Fonte/Link Attivo

Ascolta Sri Lakshmi Gayathri Mantra

preghiera-andrea-pangos

Cerca anche

Il movimento di libertà vaccinale è sintomo di un risveglio di Coscienza?

Il movimento di libertà vaccinale è sintomo di un risveglio di Coscienza? Nel bene e …

Lascia un commento

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Selezionando "ACCETTO" su questo banner acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi