Saint Germain: Spostare l’attenzione dalle apparenze

Saint Germain: Spostare l’attenzione dalle apparenze

“Gli studenti domandano, a volte, perché devono gestire tante condizioni nella loro esperienza quando diventano più sensibili. Questo avviene perché quando vedono un’apparenza, che sanno non essere reale, lasciano che la loro attenzione si concentri su quella e così facendo, non solo la invitano, ma addirittura la forzano a entrare nel proprio mondo, cosicché dopo devono faticare per potersene liberare. Questo si può sopprimere se immediatamente si sposta l’attenzione dall’apparenza e si riconosce che “IO SONO, IO SONO, e so che IO SONO libero da questa cosa per sempre”. Qualunque cosa sia”.

M. Saint Germain, da: “Discorsi dell’IO SONO – Libro d’Oro di Saint Germain” – Editrice Italica
Fonte

 

Conte di Saint GermainSaint Germain è un Maestro Asceso, ossia è una di quelle persone che dopo una o più esperienze terrene, realizzano in sé la fusione tra materia e spirito ottenendo un “corpo di gloria” non più soggetto alle leggi di gravità e di morte. Nonostante la mancanza dei mass media, a partire dal 1750 fece ben presto il giro d’Europa il nome Conte di Saint-Germain, a tutti gli effetti l’uomo del mistero.
Scritture che parlano di lui lo descrivono come un “Maestro” che aveva una cultura sbalorditiva, che spaziava in svariati campi del sapere: non esisteva, pare, lingua, antica o moderna, al di fuori della sua conoscenza; la storia sembrava non avesse segreti per lui e, in effetti, uno dei punti di forza del suo personaggio era l’affermazione di sapersi muovere a piacimento nel tempo essendo testimone “interattivo”, diremmo oggi, degli eventi e degli uomini che vissero in secoli diversi.
È storicamente provato che Saint Germain fosse compositore di musica ed eccellente violinista. Fu anche abile pittore, seppur privo di originalità artistica, ed ingegnoso chimico avendo elaborato centinaia di procedimenti industriali, per la tintura delle sete, per il cuoio, per la preparazione di oli ed essenze, oltre che per la cosmetica, arte in cui era considerato autore di ricette miracolose.
Infine Saint Germain aveva conoscenze alchemiche, compresa la conoscenza della formula della pietra filosofale, della formula e dei riti per far resuscitare gli avvelenati dai funghi, della formula per far “aumentare di volume” le perle, per eliminare i difetti dei diamanti. Ma un aspetto, in particolare, dei presunti poteri del Conte di Saint-Germain colpì i suoi contemporanei: la capacità di non invecchiare. In quanto Essere Asceso aveva scoperto il segreto dell’eterna giovinezza per il semplice fatto che non era più un corpo soggetto al tempo.

Cerca anche

Lettera a chi sostiene l’obbligo vaccinale by Stefano Re

Lettera a chi sostiene l’obbligo vaccinale by Stefano Re Posted by Marco Marcoaldi on 16 settembre 2018 «Voglio …

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Selezionando "ACCETTO" su questo banner acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi