Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Oneness University, messaggio del 29/12/2015

 

oneness-2015-12-29

Oneness University, messaggi quotidiani

Tutti i problemi emanano dall’unica, semplice,
fondamentale divisione tra “te” e “me”.
Sri Amma Bhagavan, 29 dicembre 2015

Sri Bhagavan ci parla della causa-radice della sofferenza

Domanda: «Se il “Self o se stesso”(1) è un’illusione, chi sono Io? Che cos’è la mia esistenza reale?».

Sri Bhagavan: Tu non esisti. Questa è la verità. Quel senso di Io” e “te, il senso di separazione, è un’illusione. Essa in realtà non esiste.  Per esempio: come mi ascolti, come mi stai vedendo; mi vedi ma non mi ascolti e quando mi ascolti non mi vedi. Ma siccome questo processo sta succedendo così in fretta tu hai l’illusione che stai vedendo e sentendo. I due sensi si sono coordinati, come in un film: se non hai i 16 fotogrammi al secondo il movimento della mano non si vedrà nella sala cinematografica. Se il proiettore è rallentato diventa solo come una diapositiva. Allo stesso modo, qui i sensi si stanno coordinando a una certa velocità, per cui si sente che si sta vedendo, toccando, come se tutte queste cose fossero in corso allo stesso tempo. È questa illusione che crea il senso di “Me” e “Io“. Se questo processo fosse rallentato tale illusione sparirebbe! Così, ora ci sei ma se io dovessi rallentare i vostri sensi, se mi deste il permesso, tu spariresti. Potresti tornare a casa senza te stesso! Ma saresti ancora molto funzionale. In realtà potrai essere molto efficiente. Quando il senso di separazione se n’è completamente andato ciò che resta è la vita, o la si può chiamare coscienza pura (quella sostanza di cui è composto l’intero universo!). Quello che c’è lì in ultimo termine è la coscienza, che può essere soltanto sperimentata. Come potete vedere voi stessi? Non c’è modo di vedere la coscienza, perché tu sei quello. La sua vera natura è Beatitudine e Amore. Si tratta di un amore senza causa. Quello che tu chiami amore non è vero amore. Tu mendichi amore chiedendo a qualcuno di darti amore, o se dai amore è perché qualcuno è grande o famoso o bello o ricco. Dai amore perché hai qualcosa da guadagnare da questo amore. Tu ami tua moglie o tuo marito perché lui o lei significa qualcosa per te. Possiedi qualcuno, ti attacchi a qualcuno. Questo non è l’amore di cui stiamo parlando. L’ amore che intendo è un amore senza causa. E’ proprio lì. Questo può avvenire solo se l'”io“, il “sé stesso” scompare. E’ una cosa molto semplice – i sensi devono essere rallentati un po’, ed ecco, tu non ci sei! Quello che c’è è solo la vita. Vi sentirete uno con l’universo, completamente. Non è un’esperienza mistica. Un’esperienza mistica arriva quando la Kundalini sale attraverso i chakra, ma quando scende l’esperienza è perduta. Non stiamo parlando di questo. Stiamo parlando di uno stato costante di 24 ore di coscienza irreversibile in cui tu con il tuo senso di identità sei completamente sparito. Per raggiungere questo stato è necessario qualificare. La qualificazione è che devi sistemare le tue relazioni.

Ho bisogno di soli 7 minuti per darti quello stato in cui si percepisce tutto senza il “Me” o l'”Io“. Per esempio: quando vi guardo, non vi sento fuori di me. Sento come se tutti voi foste dentro la mia pancia, io non riesco a vedere niente come separato. E’ un dato di fatto, è la realtà per me, e questo è come tutte queste 320 persone che hanno avuto quello stato e lo stanno vivendo. Si può sperimentare. Non c’è nulla fuori e separato da te. Stranamente i confini del corpo cessano. Non è più possibile vederla come la tua mano o il tuo corpo, è finita. L’intera cosa è diventata il tuo corpo, è una parte di te. È allora che nasce questo vero amore, perché è una parte di te. Non c’è alcuna causa, e non c’è la mente che scivola tra passato e futuro. Vive in questo momento. Ogni momento vive e inizi davvero a vivere. Al momento, ciò che sta accadendo è che semplicemente esisti. Si vive perché si ha paura di morire. Altrimenti non vedo la ragione, perché dovreste continuare con la vostra vita mediocre. Ti alzi al mattino, vai al bagno, ti lavi i denti, fai colazione, prepari il pranzo, vai in ufficio o a fare qualche affare, torni a casa, hai un litigio con la tua moglie, hai una lotta con il tuo bambino … nuovamente torni a guardare la TV … giorno dopo giorno … questa routine, mediocre, insignificante, inutile.

Tu crei naturalmente un significato. Tu dici: «Sto facendo un lavoro sociale … aiuto l’uomo …», e ogni genere di cose perché hai bisogno di inventare certe cose. Non vi è alcun senso perché, nel profondo, vi è solo dolore dentro di te. Tu non sai cosa fare con la tua vita. Sei caduto in questa trappola meccanica creata dal sé, dal “Me“. Quindi, hai creato vari sistemi di fuga, e se continui con questo tipo di vita, l’unico motivo perché non sei malato è perché, probabilmente posso dire, hai paura di morire. Non hai avuto momenti di estasi o di beatitudine o di gioia. È ciò di cui veramente si tratta la vita. Hai sicuramente perso su tutto questo. Così, a volte mi meraviglio come le persone siano in grado di vivere. Davvero mi sconcerta. Per me, dare il Risveglio non è un grosso problema. Per me il problema è, mi chiedo come la gente continui a vivere, quanti sistemi di fuga possa costruire! Essa dispone di sistemi TV, computer, sky diving … e che altro …. In qualche modo è necessario gestire la vostra vita. Stai gestendo il tuo dolore, stai scappando dal tuo dolore, facendo tutte queste cose, ma fondamentalmente il dolore è lì dentro, fa male, che cosa è tutto questo? Qual è il significato della vita? Dove stiamo andando? Stiamo invecchiando, e sembra di non aver ottenuto nulla e qual è lo scopo di tutto questo?

Questo è il significato della parola ‘Dukha’. Non c’è alcuna traduzione per questo in inglese. Usiamo ‘sofferenza‘, che non è il vero significato di ‘Dukha’. E un ‘dolore molto astratto e non chiaramente definibili che hai, è il dolore che aveva il Buddha. Ha avuto tutto nella vita ma il dolore era lì, quel senso di “che cosa è questa storia“. Questo è ciò che intendiamo per ‘Dukha’. Quindi, questo deve andarsene. Questo è il motivo per il Mukthi Yagna. Ma è necessario prima sentire quel dolore. Questa è la prima qualificazione. Se non sentite il dolore e dite: «OK! Sto gestendo il mio dolore e sono felice con lui», non posso fare nulla per voi.

Io ti posso aiutare solo se ti sta davvero dando guai. La seconda cosa è, i vostri rapporti. Questo è molto importante. Allora sei pronto a ricevere la mia grazia di Mukti. Solo allora saprai cos’è l’amore vero, che cosa è la compassione, che cosa è condividere la tua vita con gli altri, ciò che è tutto questo parlare di unità. Tutte le Scritture inizieranno a rivelare se stesse a voi. Nessuno ha bisogno di insegnare. Tu sei il tuo guru, potete vedere per voi stessi.

n.d.t:
(1) “Il Self” non è l’Ego, sono due cose diverse. In molti testi in italiano si traduce erroneamente “il Self” come l’Ego, cosa che non è rigorosa nel contesto degli insegnamenti di Bhagavan. L’Ego e composto o uguale ai 6 seguenti giochi dell’ego:

  • Dominazione o controllo dell’altro
  • Rifiuto ad essere dominato o controllato dell’altro
  • Io ho ragione o Io sono giusto
  • Tu hai torto o tu sei sbagliato/a
  • Lotta per sopravvivere (psicologicamente)
  • Mascherare o coprire

Invece “il Self” è la “identità personale o se stesso”, ovvero, l’insieme dei programmi e personalità (incluso l’Ego) che creano la sensazione del “Io personale”. “Il self” o programma base ha una base biologica, nel funzionamento del cervello.

Traduzione: Daniel
Revisione: Lara

Fonte

Oneness Awakening Course (per diventare Diksha Giver) a Borgosesia (Vc)
Un corso per ottenere uno stato di unione sia con il mondo interiore, sia con quello esteriore

Sabato 23 e Domenica 24 Gennaio 2016 – Iscrizioni entro il 13 gennaio 2016

8 Passi verso il proprio Risveglio Interiore

oneness-awakening-course-image-1-660-330

CLICCA QUI PER LE INFO COMPLETE

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Archivio storico su LiberaMenteServo.it:
Maestri/Diksha
Presenza Divina

La Oneness non è una religione, non è un culto, non è una filosofia, è semplicemente un Fenomeno come un passaggio di una cometa, un’eclissi solare o altri fenomeni naturali.

Questo fenomeno ha 850 anni e si è rivelato nel 1989, quando la sfera Dorata si è presentata ai bambini della scuola Jivashram che poi sono diventati insegnanti della Oneness University. Nel 1989 il fenomeno profetizzò molte rivelazioni e fin’ora si sono tutte realizzate.

Finora abbiamo percorso la strada lunga: Awakening, le sadhana ecc. Ora c’è la via breve: anche le persone mondane che non credono entrano nelle Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers, chiedono al loro Divino di diventare fisico e succederà tutto velocemente.

La seconda cosa da capire è che Dio diventa Antaryamin dentro di voi, Il Dio che diventa Antaryamin dentro di voi e il Dio che vive nelle Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers sono tutti coscienza collettiva, tutto è Paramatma. Quando voi pregate e chiedete, è quel centro che si chiama Dio -e che viene chiamato Paramatma- che arriva a voi come Antaryamin per voi, che fa miracoli, che arriva come esperienza, che vi sta osservando e questo Antaryamin arriva con un corpo specifico.

Bhagavan diceva che nel 2014 si sarebbe ritirato, perché il vostro Avatar sarebbe diventato fisico. Il Paramatma si rivelerà a voi nel modo più appropriato per voi. Le Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers sono una via breve verso il risveglio, la trasformazione, la realizzazione di Dio e la risoluzione di ogni genere di problema. Ciò che accade dipende dalla relazione che avete con il vostro Divino Personale.

Questo è davvero qualcosa che cambia le cose. Qualcosa che cambia le cose per tutta l’umanità.

Dovete aver pensato molto spesso: Dio, se ci sei, perché non vieni da me? Perché non mi parli? Perché non mi aiuti? Quello è esattamente ciò che sta accadendo. In India e nel resto del mondo, adesso, ci sono più di settecento di queste Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers. Arrivano tantissime persone ogni giorno e quasi tutte le loro preghiere vengono esaudite.

«Quando diventi illuminato ti rendi conto che non c’è nessuno scopo in questa creazione. C’è semplicemente perché c’è gioia nella creazione e la gioia esprime se stessa in tutte le forme. Quando ti illuminerai vedrai che c’è soltanto gioia, c’è solo Amore».
Da: Serate con Sri Bhagavan “Avatar dell’illuminazione“.

La Oneness e’ un Fenomeno, il suo scopo e’ quello di diffondere in tutto il pianeta lo spirito della Oneness. Si comincia con lo scoprire la Oneness in se stessi, nella famiglia, nella società e nel proprio paese. E non ci si ferma qui. Si scopre anche la Oneness sul pianeta, e la Oneness con ogni cosa che vive, e naturalmente la Oneness con l’universo, ed infine con il Divino. La trasformazione dell’individuo porta alla trasformazione globale.

«Lo stato più elevato fra tutti è quello di Seva. Lo Spirito di Seva è intrinseco in ogni intuizione, realizzazione, esperienza mistica e Mukthi. E’ questo spirito che vi spinge a condividere con il mondo ciò che vi è stato dato».
Da insegnamenti: Sri Padmavathi Amma “La Madre Divina”.

Borgosesia (Vc): Invito alle Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers

preghiera-andrea-pangos

Cerca anche

Slaughterbots. Stormi di droni assassini nel nostro immediato futuro

Slaughterbots Stormi di droni assassini nel nostro immediato futuro La minaccia dei droni assassini non …

Lascia un commento

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Selezionando "ACCETTO" su questo banner acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi