Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Oneness University, messaggio del 28/04/2016

oneness-2016-04-28Oneness University, messaggi quotidiani

Le relazioni vengono soffocate a causa delle strutture
che vi si applicano, ma non è così con l’amicizia.
Sri Bhagavan, 28 aprile 2016

SRI BHAGAVAN – COME LA ONENESS SISTEMA LE RELAZIONI
Teleconferenza con il Brasile (Rio), 5 Dicembre 2009
Tratto dal file Terzo Livello di Ludovico Cortese, traduzione di Carla Boccherini

Domanda: «Perché è così difficile risolvere i rapporti con la propria famiglia? È forse una questione di karma? Oppure si tratta di mancanza di distacco? Per favore, parlaci della famiglia e del karma collettivo e cosa fare al riguardo».

golden-orb-in-cosmo

Sri Bhagavan: «Sì. La questione della relazione deve essere affrontata a tre livelli. Al primo livello puoi fare ricorso agli insegnamenti. Ora, spesso, le nostre relazioni non sono buone perché siamo stati condizionati in modo sbagliato, e non capiamo certe cose. Ed è lì che l’insegnamento può venire in aiuto. Per esempio, l’insegnamento dice che per avere buone relazioni devi cominciare con te stesso e non con gli altri. Vedi chi sei, accettati come sei e amati così come sei. Quando ciò accade, in maniera molto naturale, l’altro ti vede come sei, ti accetta come sei e ti ama così come sei. Ti faccio un esempio. Qualche tempo fa è venuta a trovarci una coppia che aveva una pessima relazione. La donna ha detto: «Lui è un ubriacone e io non posso vivere con lui», mentre l’uomo diceva: «Lei flirta tutto il tempo e io non posso vivere con lei». Questo era il loro problema. Allora gli abbiamo detto: «Vedete, noi qui non lavoriamo sugli altri, lavoriamo su noi stessi». Abbiamo affrontato la questione del flirtare e le abbiamo detto: «Noi non cercheremo di cambiare lui, che è un ubriacone. Vogliamo trasformare te; perciò, quello che devi fare è di osservarti per vedere perché flirti. Prima vedi questa cosa. Dopo che hai osservato, accettalo e ti puoi dire “sì sono una che flirta”. Accettalo e allora comincerai ad amarti». “Sì sono una che flirta, sono così” e allora ti innamorerai di te stessa. Insomma, abbiamo lavorato con lei in questo senso e lei ha cominciato a vedere l’uomo per quello che era, e perché si comportava in quel modo; lo ha accettato com’era e lo ha amato così com’era. Non gli ha chiesto di smettere di bere, poiché aveva accettato se stessa e si era innamorata di se stessa, e dunque era in grado di accettare anche lui e di amarlo. È ciò che le è successo. L’ubriacone, d’altro canto, ha capito perché beveva, e ha visto se stesso come un ubriacone, lo ha accettato e si è innamorato di se stesso. Dopodiché ha potuto anche accettare che lei fosse una che flirtava ed è riuscito ad amarla. Ora, noi non abbiamo cambiato il suo flirtare in qualcosa di altro, né abbiamo cambiato l’ubriacone in qualcun altro. Dopo che hanno accettato se stessi, si sono potuti accettare a vicenda. Ma poi è successo qualcosa di strano: lei ha smesso di flirtare e lui di bere. Ma il nostro obiettivo era stato solo quello di aiutarli ad accettarsi e ad amarsi. Perciò, l’insegnamento può aiutare a questo livello. D’altro canto, nella relazione tendiamo a costruire immagini. Poniamo che ti sposi, cominci subito a farti un’idea del marito o della moglie. Ma è una cosa che può succedere fra due persone qualsiasi. Dopodiché le immagini cominciano a relazionarsi fra di loro e si smette di percepire la persona. E allora anche la relazione decade. Perciò, l’insegnamento può aiutarti in tantissimi modi. Ma questo non è che il primo livello. A volte, qualsiasi cosa si faccia, la mente resta bloccata e continua a suonare lo stesso disco all’infinito. Per 20 anni ripeti la stessa cosa senza cambiare mai. Anche questo distrugge la relazione, E dici: «10 anni fa hai fatto questo, 20 anni fa hai fatto quest’altro» e il disco va avanti e avanti. Per arrestarlo devi ricevere un Diksha potente che riesca a spostare la mente in un’altra dimensione. E qui subentra il Diksha salvifico. Ma anche questo non sempre risolve, nel qual caso devi andare a vedere il karma. Karma significa cosa è successo al momento del concepimento, quali erano i pensieri di tua madre mentre ti portava in grembo, cosa successe nel grembo e come esattamente sei stato partorito, le prime sei ora dopo il parto, e qualche volta devi andare a vedere nelle vite passate. A questo livello si può risolvere qualsiasi problema. Perciò, come prima cosa comincia a mettere in pratica gli insegnamenti, poi prova con il Diksha. Se l’insegnamento risolve, bene, altrimenti usa il Diksha, e se anche questa non funziona procedi e investiga nel karma. In quanto al karma, tutto ciò che devi fare è rilassarti. Entra in uno stato ipnagogico, prendi la benedizione della Srimurthi e ripeti «Ti prego, AmmaBhagavan, mostrami dove sta il problema». Noi riavvolgeremo il nastro e ti mostreremo cosa esattamente andò storto in quel punto. Noi possiamo rintracciare il problema, che è il tuo karma, e poi ci lavoriamo sopra. Fatto ciò, l’intera faccenda si risolve in 24 ore. È così che devi trattare la questione della relazione. Ti devi muovere passo dopo passo. Nei prossimi skype entrerò in profondità su ciò».
Fonte/pdf

SRI BHAGAVAN TEACHING – HOW ONENESS SETS RIGHT RELATIONSHIPS

Question: «Why does it feel so difficult to set the relationships right with one’s own family. Is it karma? Could you tell us something about family and collective karma and what to do about it?».

Sri Bhagavan: «This problem of relationships must be handled at three levels. At the first level you could use the teachings. Now very often we have bad relationships because we have been conditioned wrongly and we do not have certain insights. So the teachings would help you there. For example, the teaching says: to have good relationship start with yourself, not with the other. See who you are, accept yourself as you are and love yourself as you are. When this happens very naturally the other person would see you as you are, would accept you as you are, would love you as you are. I will give you an example for this. Some time ago a couple came to meet us and they had a very bad relationship. So the lady said, “this man is a drunkard and I cannot live with him.” And the man said, “She is a flirt and I cannot live with her”. That was their problem. So we told them, look, here we do not work on the other, we work on oneself. So we took up the case of the flirt and we said look, we are not going to transform him who is a drunkard, we are going to transform you. So what you should do is see, look into yourself as to why you are a flirt, you must see that. Having seen that accept that-yes I am a flirt. Accept it. Once you accept it you will start loving yourself: yes I am a flirt, this is what I am. And you fall in love with yourself. Now when this happens very naturally– we were actually working with her–she began to see that man as he is, as to why he is behaving the way he is behaving. She accepted him as he is and she loved him as he is. She did not ask that he must give up drinking. Because she accepted herself and fell in love with herself, she accepted him and loved him. That happened to her. The drunkard on other hand, he was looking into himself, he saw why he was drinking, that he is a drunkard. He accepted that and he fell in love with himself. Once he did that he could also accept her as a flirt, and accept and love her also. Now we did not change the flirt into something else nor the drunkard into something else. They accepted themselves therefore they could accept each other. But something strange happened after that. After that she ceased to be a flirt and he ceased to be a drunkard. But our objective was only helping them to accept themselves and love themselves. So the teachings can help like that. The other thing is in relationships we build up images. Suppose you get married, you start building up images about your wife and the wife about the husband. It can happen between any two people. There after the images start relating and you stop experiencing the person. Then also the relationship dies. So, in many many ways the teachings can help you but that is still only the first level. Sometimes whatever you might do, the mind gets stuck. It will be playing the record again and again and again. For 20 years he will be repeating the same thing without any change. That also destroys relationship. You will say ten years ago you did this, twenty years ago you did this. The record goes on and on and on. To stop that you must give a powerful deeksha which can shift the mind into another dimension. There deeksha comes into play and helps you. Now that also may not work always, in which case you must have to go into karma. Karma would mean what happened at the moment of conception: what were your mother’s thoughts when you were being carried in the womb, what happened in the womb and how exactly you were delivered, the first six hours after delivery and sometimes you might have to go into past lives. So at that level we can solve any problem. So, first you start applying the teaching. Next you try deeksha. With the teaching if it is solved, fine. Otherwise use deeksha. If that does not work then move on to find out karma. For karma all that you must do is you must relax well, move into the hypnagogic state, the state between waking and sleep, move into that state. Take a blessing from the Sri Murthi and say, “Please AmmaBhagavan show me where the problem is”. We will rewind the tape and we will exactly show you what went wrong where. We will pinpoint the problem (i.e. your karma) and then we will rework it. Once we rework it, the entire thing will start off in just twenty-four hours. So that is how you have to handle the problem of relationships. You have got to move step-by-step».

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Archivio storico su LiberaMenteServo.it:
Maestri/Diksha
Presenza Divina

La Oneness non è una religione, non è un culto, non è una filosofia, è semplicemente un Fenomeno come un passaggio di una cometa, un’eclissi solare o altri fenomeni naturali.

Questo fenomeno ha 850 anni e si è rivelato nel 1989, quando la sfera Dorata si è presentata ai bambini della scuola Jivashram che poi sono diventati insegnanti della Oneness University. Nel 1989 il fenomeno profetizzò molte rivelazioni e fin’ora si sono tutte realizzate.

Finora abbiamo percorso la strada lunga: Awakening, le sadhana ecc. Ora c’è la via breve: anche le persone mondane che non credono entrano nelle Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers, chiedono al loro Divino di diventare fisico e succederà tutto velocemente.

La seconda cosa da capire è che Dio diventa Antaryamin dentro di voi, Il Dio che diventa Antaryamin dentro di voi e il Dio che vive nelle Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers sono tutti coscienza collettiva, tutto è Paramatma. Quando voi pregate e chiedete, è quel centro che si chiama Dio -e che viene chiamato Paramatma- che arriva a voi come Antaryamin per voi, che fa miracoli, che arriva come esperienza, che vi sta osservando e questo Antaryamin arriva con un corpo specifico.

Bhagavan diceva che nel 2014 si sarebbe ritirato, perché il vostro Avatar sarebbe diventato fisico. Il Paramatma si rivelerà a voi nel modo più appropriato per voi. Le Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers sono una via breve verso il risveglio, la trasformazione, la realizzazione di Dio e la risoluzione di ogni genere di problema. Ciò che accade dipende dalla relazione che avete con il vostro Divino Personale.

Questo è davvero qualcosa che cambia le cose. Qualcosa che cambia le cose per tutta l’umanità.

Dovete aver pensato molto spesso: Dio, se ci sei, perché non vieni da me? Perché non mi parli? Perché non mi aiuti? Quello è esattamente ciò che sta accadendo. In India e nel resto del mondo, adesso, ci sono più di settecento di queste Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers. Arrivano tantissime persone ogni giorno e quasi tutte le loro preghiere vengono esaudite.

«Quando diventi illuminato ti rendi conto che non c’è nessuno scopo in questa creazione. C’è semplicemente perché c’è gioia nella creazione e la gioia esprime se stessa in tutte le forme. Quando ti illuminerai vedrai che c’è soltanto gioia, c’è solo Amore».
Da: Serate con Sri Bhagavan “Avatar dell’illuminazione“.

La Oneness e’ un Fenomeno, il suo scopo e’ quello di diffondere in tutto il pianeta lo spirito della Oneness. Si comincia con lo scoprire la Oneness in se stessi, nella famiglia, nella società e nel proprio paese. E non ci si ferma qui. Si scopre anche la Oneness sul pianeta, e la Oneness con ogni cosa che vive, e naturalmente la Oneness con l’universo, ed infine con il Divino. La trasformazione dell’individuo porta alla trasformazione globale.

«Lo stato più elevato fra tutti è quello di Seva. Lo Spirito di Seva è intrinseco in ogni intuizione, realizzazione, esperienza mistica e Mukthi. E’ questo spirito che vi spinge a condividere con il mondo ciò che vi è stato dato».
Da insegnamenti: Sri Padmavathi Amma “La Madre Divina”.

preghiera-andrea-pangos

Cerca anche

FVG: 89 medici su 100 dicono NO al vaccino. Burioni, fattene una ragione!

FVG: 89 medici su 100 dicono NO al vaccino Burioni, fattene una ragione! Solo l’11% …

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Selezionando "ACCETTO" su questo banner acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi