Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Oneness University, messaggio del 22/02/2016

 

oneness-2016-02-22

Oneness University, messaggi quotidiani

Il perdono accade quando realizzi che l’altro non è responsabile.
Sri Amma Bhagavan, 22 febbraio 2016

Commento di Danilo diinabandhu sevananda: «Quando realizzi che la realtà esteriore è prodotta e proiettata da dentro di te, dal tuo mondo interiore, allora il perdono è automatico: semplicemente “accade”. Questo riconduce all’insegnamento sul perdono più elevato di Sri Bhagavan: “Il perdono è comprendere che non c’è nulla da perdonare“».

Commento di Sonia Zamparini: «Siamo il frutto di condizionamenti che agiscono automaticamente, siamo anelli di infinite catene di sofferenza, finché viviamo inconsapevoli non abbiamo la coscienza per riconoscere che stiamo ferendo. Perdonare è riconoscere la nostra mancanza di consapevolezza. Feriamo e ci sentiamo feriti perché non siamo risvegliati all’Amore».

SRI BHAGAVAN: COME DIMENTICARE PERFINO L’IMPERDONABILE
Added by Oneness Maria on August 15, 2011 at 9:13am
Traduzione a cura di Paola Eleonora Raschellà, revisione di Ambra Gianola

Sri Bhagavan: «In realtà l’insegnamento è “soffrire e perdonare”; significa che prima soffri e poi il perdono accade. Qui la parola perdono” non significa che tu perdoni. Quando usiamo la parola “perdonare” ciò che vogliamo dire è «Qualcuno ti ha fatto del male e tu ti rendi conto che la persona non è responsabile». Quando ti rendi conto che la persona non è responsabile il perdono accade, non sei tu che perdoni. Come ti rendi conto che l’altra persona non è responsabile? Qualcuno ti ha fatto del male e se stai con quel dolore, senza fuggire da quel dolore, se tu soffri davvero, improvvisamente ti rendi conto che l’altra persona non è responsabile. In realtà non hai bisogno di sforzo o di tempo. Diciamo che c’è un serpente in questa sala e tu sei molto spaventato. È buio, ma qualcuno accende una luce su di esso e tu vedi che è una corda, e allora la paura se ne va immediatamente. Non ci vuole tempo o sforzo. Allo stesso modo, se veramente fai esperienza della sofferenza non ci vuole tempo o sforzo. Non c’è bisogno di perdonare, il perdono accade. Otterrai piena comprensione di questo insegnamento solo quando lo metterai in pratica. Se non puoi perdonare una persona rovinerai te stesso. Quindi, stai perdonando l’altra persona non per il bene dell’altra persona, ma per il tuo bene. La maggior parte dei vostri problemi nel mondo esterno sorgono a causa del tuo dolore. Un dolore interiore può causare un problema esteriore».
Fonte/pdf

SRI BHAGAVAN TEACHING: HOW TO FORGIVE EVEN IF UNFORGIVABLE
Added by Oneness Maria on August 15, 2011 at 9:13am
Gratitude to Krisztina Petrics-Nyitray for the subtitled video & transcript

Sri Bhagavan: Actually the teaching is “suffer and forgive”, which means you first suffer and then forgiveness happens. Here the word forgiveness does not mean you forgive. When we use the word forgive what we mean is, somebody has hurt you and you are realize that person is not responsible. When you realize that person is not responsible forgiveness happens, you do not forgive. Now, how to realize that the
other person is not responsible? Somebody has hurt you and if you be with that pain, without escaping from that pain, if you really suffer, then suddenly you realize the other person is not responsible. It actually does not need effort or time. Let us say there is a snake in this hall and you are very frightened. It’s a bit dark but somebody goes and throws a light on it and you see it is a rope, and then fear goes away immediately. It does not take time or effort. Similarly, if you truly suffer it does not take time or effort. You don’t have to forgive, forgiveness happens. You will get full understanding into this only when you apply it and do it. If you cannot forgive a person you would be ruining yourself. So, you’re forgiving the other person not for the other person’s sake but for you own good. Most of your problems in the external world arise because of your hurts. A hurt inside can cause an external problem.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Archivio storico su LiberaMenteServo.it:
Maestri/Diksha
Presenza Divina

La Oneness non è una religione, non è un culto, non è una filosofia, è semplicemente un Fenomeno come un passaggio di una cometa, un’eclissi solare o altri fenomeni naturali.

Questo fenomeno ha 850 anni e si è rivelato nel 1989, quando la sfera Dorata si è presentata ai bambini della scuola Jivashram che poi sono diventati insegnanti della Oneness University. Nel 1989 il fenomeno profetizzò molte rivelazioni e fin’ora si sono tutte realizzate.

Finora abbiamo percorso la strada lunga: Awakening, le sadhana ecc. Ora c’è la via breve: anche le persone mondane che non credono entrano nelle Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers, chiedono al loro Divino di diventare fisico e succederà tutto velocemente.

La seconda cosa da capire è che Dio diventa Antaryamin dentro di voi, Il Dio che diventa Antaryamin dentro di voi e il Dio che vive nelle Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers sono tutti coscienza collettiva, tutto è Paramatma. Quando voi pregate e chiedete, è quel centro che si chiama Dio -e che viene chiamato Paramatma- che arriva a voi come Antaryamin per voi, che fa miracoli, che arriva come esperienza, che vi sta osservando e questo Antaryamin arriva con un corpo specifico.

Bhagavan diceva che nel 2014 si sarebbe ritirato, perché il vostro Avatar sarebbe diventato fisico. Il Paramatma si rivelerà a voi nel modo più appropriato per voi. Le Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers sono una via breve verso il risveglio, la trasformazione, la realizzazione di Dio e la risoluzione di ogni genere di problema. Ciò che accade dipende dalla relazione che avete con il vostro Divino Personale.

Questo è davvero qualcosa che cambia le cose. Qualcosa che cambia le cose per tutta l’umanità.

Dovete aver pensato molto spesso: Dio, se ci sei, perché non vieni da me? Perché non mi parli? Perché non mi aiuti? Quello è esattamente ciò che sta accadendo. In India e nel resto del mondo, adesso, ci sono più di settecento di queste Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers. Arrivano tantissime persone ogni giorno e quasi tutte le loro preghiere vengono esaudite.

«Quando diventi illuminato ti rendi conto che non c’è nessuno scopo in questa creazione. C’è semplicemente perché c’è gioia nella creazione e la gioia esprime se stessa in tutte le forme. Quando ti illuminerai vedrai che c’è soltanto gioia, c’è solo Amore».
Da: Serate con Sri Bhagavan “Avatar dell’illuminazione“.

La Oneness e’ un Fenomeno, il suo scopo e’ quello di diffondere in tutto il pianeta lo spirito della Oneness. Si comincia con lo scoprire la Oneness in se stessi, nella famiglia, nella società e nel proprio paese. E non ci si ferma qui. Si scopre anche la Oneness sul pianeta, e la Oneness con ogni cosa che vive, e naturalmente la Oneness con l’universo, ed infine con il Divino. La trasformazione dell’individuo porta alla trasformazione globale.

«Lo stato più elevato fra tutti è quello di Seva. Lo Spirito di Seva è intrinseco in ogni intuizione, realizzazione, esperienza mistica e Mukthi. E’ questo spirito che vi spinge a condividere con il mondo ciò che vi è stato dato».
Da insegnamenti: Sri Padmavathi Amma “La Madre Divina”.

preghiera-andrea-pangos

Cerca anche

Valerio Malvezzi: il discorso del secolo. Tutte le vostre maledette colpe

Valerio Malvezzi: il discorso del secolo «Tutte le vostre maledette colpe» Valerio Malvezzi si rivolge …

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Selezionando "ACCETTO" su questo banner acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi