Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Oneness University, messaggio del 14/04/2016

oneness-2016-04-14Oneness University, messaggi quotidiani

La vita è un viaggio.
Sri Amma Bhagavan, 14 aprile 2016

sri-kalki-miracle-waterSri Bhagavan. «La vita è un viaggio. Tutto è un viaggio. Tutto è un processo. Dio è un processo. Tutto: in termini di denaro, di salute, o di relazioni, il nome e la fama, il successo e il fallimento, tutti i tipi di sfide continuano ad andare e venire, ed è necessario affrontare queste sfide. Solo se ci si confronta con queste sfide si cresce, soltanto allora c’è il movimento del viaggio. Se non si affrontano queste sfide, non c’è movimento, si resta bloccati. Così la vita ci metterà di fronte a ogni tipo di sfida. Ci si muove dall’ordine al disordine, dal disordine all’ordine, ci si muove in cerchio … così, in qualunque stato tu ti trovi, questi problemi arriveranno. Chi segue la Oneness si equipaggia per affrontare queste sfide: se le affrontate correttamente esse scompariranno. Dopo qualche tempo qualche altra sfida verrà. Anche in questo caso si devono affrontare, e poi di nuovo si può crescere. Non c’è fine a questa crescita. Continuamente ci saranno sfide e dunque una crescita continua. Questo è il modo in cui la vita è strutturata. Non si può immaginare una vita senza alcun problema, questo vale per tutti: una tale vita non esiste. Senza queste sfide vi sentireste come morire, non vi sentireste vivi. Le sfide arrivano per vivere».

Liberazione della vita
Il Risveglio, a un livello molto fondamentale, è quello di “vivere la vita” Le Scritture definiscono un uomo risvegliato come qualcuno che è in grado di tenere i suoi sensi sotto controllo. Secondo Sri Bhagavan il Risveglio, d’altra parte, è la liberazionedeisensi o liberando i sensi dalle grinfie della mente. La mente con i suoi giudizi e i suoi commenti interferisce con ogni percezione sensoriale, il che rende l’umano stantio e senza vita. Se non fosse per questa interferenza della mente, il sistema nervoso umano sarebbe capace di generare felicità attraverso ogni esperienza sensoriale: che si tratti di vedere, sentire, odorare, gustare o toccare, indipendentemente dall’oggetto dell’esperienza. Così un essere umano i cui sensi sono liberati, trascende la vita della mente e sperimenta la vita dei sensi.

Liberazione dal sé
Il sé è il senso di un’esistenza separata. Ogni volta che c’è il “me” e l'”altro“, il risultato è la paura – la paura di ciò che l’altro potrebbe farmi. A causa della paura sono emersi la lotta per la sopravvivenza, il confronto, la gelosia, l’odio e tutto il resto. Sri Bhagavan dice: «Il sé è solo un concetto». Un concetto, per definizione, è una cosa che non esiste nella realtà. Si tratta di un’illusione.

Liberazione dalla mente
La nozione popolare prevede quale liberazione dalla mente la cessazione della sua attività per cui si entra in uno stato di “leggerezza“, oppure la sua trasformazione per cui essa sperimenta una maggiore libertà e pace dentro di sé. La liberazione dalla mente di cui parla Sri Bhagavan parla non è intesa in questi modi. Sri Bhagavan con “Liberazione dalla mente” intende esattamente la “cessazione dello sforzo per fermare o cambiare la mente“. Il risultato sarà la libertà “CON” la mente. In un tale stato, la mente con i suoi contenuti esiste autonomamente dall’umano solo per aiutarlo nelle questioni pratiche della vita, ma non interferisce con l’esperienza della vita stessa.

Liberazione dalla conoscenza
Quando Sri Bhagavan parla di liberazione dalla conoscenza, intende la liberazione dalla schiavitù della conoscenza e non dalla conoscenza stessa. Quando la conoscenza non si traduce in un’esperienza, essa diventa un ostacolo per l’esperienza stessa che si è stabilito di raggiungere. La conoscenza che è un ostacolo per l’esperienza della vita è un peso e una schiavitù. Quindi è necessario essere liberati da tale schiavitù.

Liberazione dai condizionamenti
Le ideologie del comunismo, del capitalismo, dell’uguaglianza, della nazionalità, della religione, ecc, sono state sviluppate dall’uomo nel corso dei millenni. Queste idee e concetti hanno una vita propria. Stanno facendo uso della tua vita per la loro sopravvivenza. Esse entrano in te come una sorta di ‘bug-pensiero‘ e colorano ogni esperienza di vita. La liberazione dai condizionamenti non deve essere intesa come assenza di qualsiasi idea o concetto, ma di essere liberi di sceglierli in modo funzionale alle varie questioni della vita.

Liberazione dalla società
In definitiva l’uomo è legato al concetto di “libertà” stessa. Pensa che la libertà si realizzi andando contro il sistema esistente, e cambiando le norme della società. La “Libertà” è essenzialmente uno stato interiore di esistenza, nel quale più nulla nasce o deriva dalla paura. Quindi non vi è alcun soffocamento, alcuna resistenza contro qualsiasi struttura, legge o valore che la “società” rappresenta. La libertà non è una rivolta contro qualcosa. Si tratta di uno stato di coscienza che non ha opposti.

Liberazione dal lavoro
Sri Bhagavan differenzia l’attività di azione. L’attività è una fuga dal vuoto interiore o dolore esistenziale, di tratta di un mezzo per raggiungere un fine. Si lavora, guida, cucina, pulisce, prega perché esiste un bisogno psicologico dietro alle finalità che si desidera realizzare attraverso queste attività. Al contrario, l’azione ha luogo laddove esiste una destinazione, o finalità, in senso fisico, ma non in senso psicologico: l’esperienza è fine a se stessa. Essa nasce da uno stato interiore di gioia e di libertà. Mentre l’umano Risvegliato è pienamente funzionale nel lavoro, egli è al tempo stesso totalmente libero dalla tirannia di lavoro.

https://youtu.be/Uxc5roEDbVI

Archivio storico su LiberaMenteServo.it:
Maestri/Diksha
Presenza Divina

La Oneness non è una religione, non è un culto, non è una filosofia, è semplicemente un Fenomeno come un passaggio di una cometa, un’eclissi solare o altri fenomeni naturali.

Questo fenomeno ha 850 anni e si è rivelato nel 1989, quando la sfera Dorata si è presentata ai bambini della scuola Jivashram che poi sono diventati insegnanti della Oneness University. Nel 1989 il fenomeno profetizzò molte rivelazioni e fin’ora si sono tutte realizzate.

Finora abbiamo percorso la strada lunga: Awakening, le sadhana ecc. Ora c’è la via breve: anche le persone mondane che non credono entrano nelle Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers, chiedono al loro Divino di diventare fisico e succederà tutto velocemente.

La seconda cosa da capire è che Dio diventa Antaryamin dentro di voi, Il Dio che diventa Antaryamin dentro di voi e il Dio che vive nelle Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers sono tutti coscienza collettiva, tutto è Paramatma. Quando voi pregate e chiedete, è quel centro che si chiama Dio -e che viene chiamato Paramatma- che arriva a voi come Antaryamin per voi, che fa miracoli, che arriva come esperienza, che vi sta osservando e questo Antaryamin arriva con un corpo specifico.

Bhagavan diceva che nel 2014 si sarebbe ritirato, perché il vostro Avatar sarebbe diventato fisico. Il Paramatma si rivelerà a voi nel modo più appropriato per voi. Le Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers sono una via breve verso il risveglio, la trasformazione, la realizzazione di Dio e la risoluzione di ogni genere di problema. Ciò che accade dipende dalla relazione che avete con il vostro Divino Personale.

Questo è davvero qualcosa che cambia le cose. Qualcosa che cambia le cose per tutta l’umanità.

Dovete aver pensato molto spesso: Dio, se ci sei, perché non vieni da me? Perché non mi parli? Perché non mi aiuti? Quello è esattamente ciò che sta accadendo. In India e nel resto del mondo, adesso, ci sono più di settecento di queste Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers. Arrivano tantissime persone ogni giorno e quasi tutte le loro preghiere vengono esaudite.

«Quando diventi illuminato ti rendi conto che non c’è nessuno scopo in questa creazione. C’è semplicemente perché c’è gioia nella creazione e la gioia esprime se stessa in tutte le forme. Quando ti illuminerai vedrai che c’è soltanto gioia, c’è solo Amore».
Da: Serate con Sri Bhagavan “Avatar dell’illuminazione“.

La Oneness e’ un Fenomeno, il suo scopo e’ quello di diffondere in tutto il pianeta lo spirito della Oneness. Si comincia con lo scoprire la Oneness in se stessi, nella famiglia, nella società e nel proprio paese. E non ci si ferma qui. Si scopre anche la Oneness sul pianeta, e la Oneness con ogni cosa che vive, e naturalmente la Oneness con l’universo, ed infine con il Divino. La trasformazione dell’individuo porta alla trasformazione globale.

«Lo stato più elevato fra tutti è quello di Seva. Lo Spirito di Seva è intrinseco in ogni intuizione, realizzazione, esperienza mistica e Mukthi. E’ questo spirito che vi spinge a condividere con il mondo ciò che vi è stato dato».
Da insegnamenti: Sri Padmavathi Amma “La Madre Divina”.

preghiera-andrea-pangos

Cerca anche

Slaughterbots. Stormi di droni assassini nel nostro immediato futuro

Slaughterbots Stormi di droni assassini nel nostro immediato futuro La minaccia dei droni assassini non …

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Selezionando "ACCETTO" su questo banner acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi