Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Oneness University, messaggio del 01/02/2016

 

oneness-2016-02-01

Oneness University, messaggi quotidiani

Lo stato di unità (Oneness) non è uno stato da raggiungere
o praticare, ma una benedizione da ricevere.
Sri Amma Bhagavan, 1 febbraio 2016

LA “SCALA DEL RISVEGLIO”

Dall’antichità ad oggi, molti Maestri e Scuole Iniziatiche hanno creato delle “Mappe della Coscienza” con le quali è possibile individuare i ‘passi’ da compiere lungo il cammino della ricerca interiore. Alla Oneness University in India, per esempio, viene utilizzata una mappa che comprende 100 passi (o gradini o scalini), dove il primo corrisponde al grado minimo necessario per risvegliarsi e l’ultimo alla massima espansione della consapevolezza possibile in un corpo umano: alcuni lo definiscono stato Cristico o Buddhico, in quanto Gesù e Buddha hanno vissuto con tale consapevolezza (al grado 100). Precisiamo che con Risveglio s’intende uno stato di coscienza libero dalle interferenze della mente, in cui si può sperimentare la realtà così com’è. Con ciò sarà più facile comprendere le seguenti parole di Sri Bhagavan, che, insieme a Sri Amma, è il fondatore di questa importante Scuola di Risveglio, unica al mondo (Oneness University).

SRI BHAGAVAN – I 100 PIANI DEL RISVEGLIO

Domanda: «Bhagavan, hai detto che il “sé” se ne andrà dopo il Risveglio, ma vedo ancora delle parti del sé riflesso anche negli esseri risvegliati, per favore puoi spiegarci la differenza tra il sé in un risvegliato e in un essere non risvegliato?».

SRI BHAGAVAN: Abbiamo detto in precedenza che il risveglio è come un edificio di 100 piani, anche dopo che sei “Risvegliato” in una fase iniziale di risveglio, diciamo tra 1-15, ci saranno alcuni dei tuoi vecchi schemi. Le cariche, ecc.. ti seguono ancora. L’unica cosa è che recuperi rapidamente e torni al tuo bello stato, ma come sali di livello, a poco a poco, le cariche si sciolgono. Poi le emozioni, gli eventi, ecc.. non ti influenzano più. Il sé sarà ancora lì, ma ora, questo sé non è più un sé individuale, si è fuso con il sacro Sé Superiore. Quindi, si potrebbe dire che la differenza fondamentale è che il sé di una persona non risvegliata è più impegnato a definire i propri bisogni e la propria vita, mentre il sé di un essere Risvegliato è più interessato al resto dell’umanità. Il sé di un essere non risvegliato fa delle supposizioni e fa sentire al non risvegliato la sensazione che egli è risvegliato! Ecco perché abbiamo sempre detto “per favore contempla gli insegnamenti che diamo durante le webcast”. Supponi che l’insegnamento sia: “Il Risvegliato non brama, il non risvegliato brama”, la tua mente immediatamente ti dirà: “guarda guarda, io non bramo!” Questi sono tutti i giochi della mente e devi diventare intensamente consapevole di essi, altrimenti qual è il punto di quegli insegnamenti?! Semplicemente inganni te stesso e diventi felice grazie agli insegnamenti per il risveglio ma, in questo modo, essi non ti aiuteranno mai. Quindi, ognuno deve scoprire a che punto si trova. Prima devi vedere, poi accettare e stare con la verità. Solo allora sarai in grado di sapere a che punto sei, e da lì inizi il tuo nuovo viaggio. Ecco perché la contemplazione è molto importante. Molto spesso abbiamo visto che una persona non risvegliata dubita sempre e chiede alla persona che si è risvegliata riguardo il suo risveglio. Invece all’essere risvegliato cose di questo genere non importano affatto, è solo focalizzato e poiché il sé si fonde con il Sé Divino, tutte le sue azioni sono risposte. L’essere non risvegliato invece reagirà sempre alle situazioni. E per favore ricordate, c’è una differenza tra un essere risvegliato e un essere illuminato. Ripeto, c’è una differenza tra un essere risvegliato e un essere illuminato. I samskara o le vostre simpatie e antipatie saranno ancora lì anche dopo il risveglio! Solo quando si supera il livello di 50 si diventa un essere illuminato. Ed è una cosa diversa, ma se vi dicessi di cosa si tratta, ne fareste un concetto, così, non preoccupatevi, continuate a prendere il Diksha e a partecipare alle webcast, molto presto tutti voi ci arriverete.

SRI BHAGAVAN – Come raggiungere il livello 50 di Risveglio

Domanda: «Bhagavan, ora noi siamo nello stato di Risveglio. Cosa dovremmo fare per raggiungere il livello 50, Bhagavan?».

SRI BHAGAVAN: Innanzitutto dovreste ricevere il Risveglio. Il Risveglio non può essere ottenuto con uno sforzo personale. Può essere raggiunto solamente attraverso la Grazia. Noi ve lo stiamo dando prima di tutto. Così voi avete ottenuto il Mukti, il Risveglio. Ma non finisce lì. Dopo abbiamo bisogno di andare verso una trasformazione. Abbiamo bisogno di trasformarci completamente. Affinché ciò accada, deve esserci una profonda consapevolezza. Coloro che hanno raggiunto il Mukti possono essere profondamente consapevoli. Da allora in poi dovete vivere gli insegnamenti. Vi abbiamo dato molti insegnamenti, insegnamenti per Risvegliati e per non risvegliati. Quindi dopo il Risveglio dovete vivere gli insegnamenti, dovete applicare gli insegnamenti nella vostra vita quotidiana. Quando fate questo, accadrà un grande cambiamento. Questa è la trasformazione. Se avviene la trasformazione, possiamo raggiungere il livello 50. Altrimenti non possiamo. Perciò, elevarsi dal livello che vi è stato dato fino al livello 50 è vostra responsabilità. Questo non è compito nostro. Nostro compito è farvi diventare Risvegliati. Una volta che vi abbiamo dato il Risveglio, voi dovete utilizzarlo per la vostra crescita. Dovete andare verso la trasformazione. Come vedete in alcune persone, che possono essere Risvegliate, ma in loro non è avvenuta alcuna trasformazione. Perché loro non applicano gli insegnamenti! Quindi, gli insegnamenti devono essere applicati nella vostra vita. Voi dovete vivere gli insegnamenti! Quando fate questo avviene una trasformazione e una volta che la trasformazione è avvenuta voi potete velocemente raggiungere il livello 50 o 60.

Ricevuto in chat da Lucia Moras, 01/02/2016. Manifestazioni del nostro Sri Kalki durante il processo delle Stanze Sacre di ieri, in El Salvador – America Centrale. Nel nostro 21° processo 15 persone sono state toccate dal Divino. La Sfera Dorata ha liberato diverse cariche dei partecipanti e li ha benedetti. Hanno espresso il grande amore che hanno sentito quando sono entrati nella seconda Stanza Sacra, dove vi era la Sri Murthi della Sfera Dorata. Molti hanno sentito che i loro pensieri venivano spazzati via, in questo modo erano in grado di esprimere la loro gratitudine. Qui ci sono alcune fotografie della presenza del nostro Kalki durante tutto il processo. Jai Bolo Sri Kalki Bhagavati Bhagavan Ki Jai!
(Trascrizione della traduzione vocale di Miro).

Kalki-in-El-Salvador-mix

Received on 01/02/2016. Manifestations of our Sri Kalki during yesterday´s Sacred Chamber Process in El Salvador, Central America. On our 21st process, 15 people were touched by The Divine. th Golden Orb liberated several charges of the participants and blessed them. They expressed the great love they felt when going intothe 2nd Sacred Chamber where the Golden Orb was. Many felt that their thoughts were wiped out and they were just able to express gratitude. Here are some pictures of our Kalki´s presence throughout the process. Jai Bolo Sri Kalki Bhagavati Bhagavan Ki Jai!

Video apparizione Sri Kalki in TV : CLICCA QUI!

Kalki-in-El-Salvador-1
Kalki-in-El-Salvador-2
Kalki-in-El-Salvador-3

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Archivio storico su LiberaMenteServo.it:
Maestri/Diksha
Presenza Divina

La Oneness non è una religione, non è un culto, non è una filosofia, è semplicemente un Fenomeno come un passaggio di una cometa, un’eclissi solare o altri fenomeni naturali.

Questo fenomeno ha 850 anni e si è rivelato nel 1989, quando la sfera Dorata si è presentata ai bambini della scuola Jivashram che poi sono diventati insegnanti della Oneness University. Nel 1989 il fenomeno profetizzò molte rivelazioni e fin’ora si sono tutte realizzate.

Finora abbiamo percorso la strada lunga: Awakening, le sadhana ecc. Ora c’è la via breve: anche le persone mondane che non credono entrano nelle Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers, chiedono al loro Divino di diventare fisico e succederà tutto velocemente.

La seconda cosa da capire è che Dio diventa Antaryamin dentro di voi, Il Dio che diventa Antaryamin dentro di voi e il Dio che vive nelle Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers sono tutti coscienza collettiva, tutto è Paramatma. Quando voi pregate e chiedete, è quel centro che si chiama Dio -e che viene chiamato Paramatma- che arriva a voi come Antaryamin per voi, che fa miracoli, che arriva come esperienza, che vi sta osservando e questo Antaryamin arriva con un corpo specifico.

Bhagavan diceva che nel 2014 si sarebbe ritirato, perché il vostro Avatar sarebbe diventato fisico. Il Paramatma si rivelerà a voi nel modo più appropriato per voi. Le Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers sono una via breve verso il risveglio, la trasformazione, la realizzazione di Dio e la risoluzione di ogni genere di problema. Ciò che accade dipende dalla relazione che avete con il vostro Divino Personale.

Questo è davvero qualcosa che cambia le cose. Qualcosa che cambia le cose per tutta l’umanità.

Dovete aver pensato molto spesso: Dio, se ci sei, perché non vieni da me? Perché non mi parli? Perché non mi aiuti? Quello è esattamente ciò che sta accadendo. In India e nel resto del mondo, adesso, ci sono più di settecento di queste Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers. Arrivano tantissime persone ogni giorno e quasi tutte le loro preghiere vengono esaudite.

«Quando diventi illuminato ti rendi conto che non c’è nessuno scopo in questa creazione. C’è semplicemente perché c’è gioia nella creazione e la gioia esprime se stessa in tutte le forme. Quando ti illuminerai vedrai che c’è soltanto gioia, c’è solo Amore».
Da: Serate con Sri Bhagavan “Avatar dell’illuminazione“.

La Oneness e’ un Fenomeno, il suo scopo e’ quello di diffondere in tutto il pianeta lo spirito della Oneness. Si comincia con lo scoprire la Oneness in se stessi, nella famiglia, nella società e nel proprio paese. E non ci si ferma qui. Si scopre anche la Oneness sul pianeta, e la Oneness con ogni cosa che vive, e naturalmente la Oneness con l’universo, ed infine con il Divino. La trasformazione dell’individuo porta alla trasformazione globale.

«Lo stato più elevato fra tutti è quello di Seva. Lo Spirito di Seva è intrinseco in ogni intuizione, realizzazione, esperienza mistica e Mukthi. E’ questo spirito che vi spinge a condividere con il mondo ciò che vi è stato dato».
Da insegnamenti: Sri Padmavathi Amma “La Madre Divina”.

preghiera-andrea-pangos

Cerca anche

Valerio Malvezzi: il discorso del secolo. Tutte le vostre maledette colpe

Valerio Malvezzi: il discorso del secolo «Tutte le vostre maledette colpe» Valerio Malvezzi si rivolge …

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Selezionando "ACCETTO" su questo banner acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi