Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

L’illusione della scienza – Rupert Sheldrake. I 10 dogmi della scienza

Da: Paola Botta Beltramo
Data: 2 mar 2020, 19:10
Oggetto: L’illusione della scienza – Rupert Sheldrake.

L’illusione della scienza – Rupert Sheldrake

I 10 dogmi della scienza

Ho risposto ad alcuni commenti, pervenutimi  a seguito delle   mie riflessioni sulla lettera del Preside del Liceo Volta di Milano ai suoi studenti,  qui pubblicata [LINK],  con alcune affermazioni dello scienziato Rupert Sheldrake, tratte dal suo intervento “L’illusione della scienza”.

Rupert Sheldrake

Rupert Sheldrake vive a Londra, è biologo e autore di numerosi saggi scientifici e alcuni libri. Ha studiato scienze naturali a Cambridge, dove ha conseguito un dottorato in biochimica ed è stato membro del Claire College e ricercatore presso la Royal Society. Inoltre, ha studiato filosofia ad Harvard e ha collaborato con numerosi quotidiani e riviste inglesi.

Bibliografia

A   1 minuto dall’inizio:   «Fin dal tardo 1800 la scienza è stata condotta come un sistema di credenze e di concezione del mondo che sono  essenzialmente quelle del materialismo, materialismo filosofico, e le scienze sono ora società interamente controllate dalla visione del mondo materialista. Penso che non appena usciremo al di fuori di  questa visione  la scienza verrà rigenerata. Quello che faccio nel mio libro “The science delusion” è prendere i 10 dogmi, o presupposti  della scienza, e trasformarli in domande per vedere se stanno in piedi:  guardandoli scientificamente nessuno di essi si regge molto bene. Quello che farò sarà passare in rassegna questi dieci dogmi, dopo  avrò solo il tempo di discuterne uno o due più dettagliatamente.  Essenzialmente  i dieci  dogmi, che determinano la visione del mondo predefinita dalla maggior parte delle persone istruite in tutto il mondo,  sono:

  • Dogma 1 – la natura è meccanica, come l’universo, gli animali, le piante, l’umanità. Richard Dwkins afferma che  siamo dei “goffi robot” dotati di cervello che sono computer geneticamente programmati.
  • Dogma 2 -La materia è inconsapevole ecc. … quindi le molte filosofie della mente degli ultimi 100 anni cercano di dimostrare che non siamo del tutto consapevoli dato che la materia è inconscia.
  • Dogma 3 – Le leggi della natura sono le stesse oggi come al momento del bing bang.
  • Dogma 4 – La quantità totale di materia e di energia è sempre la stessa.
  • Dogma 5 – La natura è priva di uno scopo; non ci sono fini in tutta la natura.
  • Dogma 6 – L’eredità biologica è materiale. Tutto ciò che ereditate è nei vostri geni.
  • Dogma 7 – I ricordi sono immagazzinati nei cervelli come tracce materiali.
  • Dogma 8 – La tua mente è nella tua testa, l’intera consapevolezza è nel tuo cervello e nulla di più.
  • Dogma 9 – È una conseguenza del dogma 8: fenomeni psichici come la telepatia  sono impossibili: I  vostri  pensieri e intenzioni non possono avere alcun effetto a distanza perché la vostra mente è all’interno della vostra testa, perciò tutte le prove evidenti di telepatia e di altri fenomeni psichici sono illusori. …
  • Dogma 10 – La  medicina “meccanicistica” è l’unica a funzionare veramente ed è per questo che i governi finanziano solo la ricerca della medesima e ignorano le terapie  complementari e alternative. Per i governi quelle non possono veramente funzionare perché non sono meccanicistiche.

Questa è la  visione del mondo predefinita ritenuta, da tutte le persone istruite in tutto il mondo,  la base del sistema scolastico, del Servizio Sanitario Nazionale, del Consiglio per la ricerca medica.

Tuttavia io credo che  questo dogmi siano veramente discutibili e che possano cadere a pezzi».

A 15’ ca: «Lo studio della natura della mente è il problema più grande. Le nostre menti si estendono al di fuori dei nostri cervelli  fino a toccare le lontane stelle.

Può sembrare sorprendente che questo sia un argomento di dibattito nel ventunesimo secolo, sappiamo così poco della nostra mente; capire dove sono le nostre immagini è un tema scottante di dibattito all’interno degli studi sulla coscienza in questo momento.

Penso che non appena metteremo in discussione questi dogmi che hanno tenuto indietro la scienza, il mondo scientifico sarà oggetto di una rifioritura, una rinascita. Una conferma della Vita».

Un caro  saluto.   Paola  Botta  Beltramo.

Ha destato molto interesse la testimonianza del giovane manager italiano di una fra le più grandi banche d’affari mondiali dalla quale, nel 2005, si è licenziato perché si è rifiutato di vendere derivati che scommettevano sulle morti di aviaria. In questo link l’intervista rilasciata alla TV La7 trasmissione “Otto e mezzo” del 15-3-2012: (a 14,40′ dall’inizio: derivati su aviaria).

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Bill Gates ammette:
«I vaccini servono per diminuire la popolazione».

lospecchiodelpensiero /

Si sa che fra i complottisti gira l’idea che esistano dei “mondialisti” cattivi cattivi che, fra i loro scopi, hanno quello (udite udite!) di ridurre la popolazione mondiale.

E il motivo sarebbe semplice: questi cattivoni hanno tutto: denaro, potere, controllo dell’informazione, ecc, tranne una cosa: i numeri. Sono molto pochi, in confronto agli altri, che sono enormemente di più. E allora? Allora l’idea sarebbe quella di ridurre la popolazione mondiale, tramite guerre, carestie, terremoti, inquinamento, vaccini (vaccini? Sì, vaccini!) pessima alimentazione, ecc.

Chissà se è vero. Però è divertente vedere Bill Gates (sì proprio lui, il sig.Windows) che dice, testualmente, che per ridurre le emissioni di CO2 causato dall’uomo bisogna agire sui fattori che lo producono:

  • numero di persone,
  • quantità di consumi che queste persone fanno,
  • energia unitaria per consumo.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Insomma, un approccio matematico. E analizzando le singole voci, partendo dalla eccessiva presenza di esseri umani (questo bestiame ingombrante, ma perchè sono così tanti?) dice testualmente: «Lavorando bene, con i servizi sanitari, la contraccezione e i vaccini potremmo forse ridurre la popolazione del 10-15%».

Ma come? La sanità e i vaccini servono per diminuire la popolazione? Avrò capito male? … No, no, l’ha proprio detto, c’è il video su youtube che lo documenta!

Vaccinazione, il killer silenzioso … la storia si ripete

Abbiamo barattato orecchioni e morbillo contro cancro e leucemia

CLICCA QUI per leggere l’articolo

vaxxed-censurato-big-pharma-bigpharma

preghiera-andrea-pangos

Cerca anche

Bruxelles blocca il 5G: i cittadini non sono cavie

Ambiente & Veleni 5G, Bruxelles blocca la sperimentazione. Ministra dell’ambiente: ‘I cittadini non sono cavie, …

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Selezionando "ACCETTO" su questo banner acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi