Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

La sfida della mente quantica. Il pollo nella damigiana

La sfida della mente quantica. Rossana Becarelli

Intervento di Rossana Becarelli al convegno “Salto quantico in medicina” organizzato da Anima Eventi. Milano 18/11/2018

Laureata in medicina a Torino, specializzata in oncologia alla Columbia University di New York e in filosofia e antropologia alla Sorbona di Parigi, è stata per molti anni direttore sanitario dell’ospedale subalpino San Giovanni Vecchio di Torino che ha portato a livelli di eccellenza ed è docente di architettura sanitaria e salute presso università italiane e svizzere. Riconosciuta come uno dei massimi esperti italiani nel campo dell’arte utilizzata come terapia empatica, si occupa anche di benessere lavorativo. Ha al suo attivo molte pubblicazioni su temi quali arte e medicina e economia della cura in senso spirituale. Fa parte di diverse realtà di impegno sociale ed è presidente e co-fondatrice di Hum Med, la rete Euromediterranea per l’Umanizzazione della Medicina.

Titolo intervento: “Passare la soglia in consapevolezza: la sfida della mente quantica”.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Le nuove frontiere della fisica e della biofisica stanno trovando sorprendenti punti di contatto con i saperi delle culture più antiche, dai Veda indiani al I-ching cinese alle tradizioni sciamaniche di gran parte del mondo. Tutti gli esseri senzienti e inanimati sono connessi alla Terra e alle stelle, anche se lo hanno dimenticato. Le tradizioni ci conducono a sovvertire la falsa idea del Tempo lineare, permettendoci di scoprire che è l’eternità il vero stato della coscienza quantica. Attraversare la soglia con consapevolezza è frutto di una pratica che chiunque può apprendere. Come tutte le tradizioni sanno, Vita è rientrare nella dimensione eterna.

Il pollo nella damigiana. Rossana Becarelli

su anima, tempo, vita, mente, coscienza e consapevolezza
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Si metta un uovo dentro una damigiana di vetro. Dall’uovo nasce un pulcino, che cresce dentro la damigiana. La domanda posta dal saggio orientale è: come facciamo a far uscire il pollo dalla damigiana senza romperla?

Rossana Becarelli, in questa lunga riflessione domenicale girata a un convegno UniAleph, vi parlerà dell’inganno nel quale viviamo e del quale siamo tutti partecipi. Dobbiamo decidere se c’è un colpevole e se noi, in questo processo, siamo del tutto innocenti, cioè vittime senza alcuna responsabilità. Dobbiamo capire se abbiamo coscienza piena del nostro ruolo nel mondo, e se in questo ruolo portiamo una partecipazione responsabile e consapevole, oppure se siamo esseri transeunti, vittime che vengono sacrificate periodicamente sull’altare degli interessi altrui.

Ma per prendere questa decisione Rossana, che è medico, antropologa, direttrice sanitaria dell’ospedale torinese San Giovanni Vecchio e presidente della Rete Euromediterranea per la Umanizzazione della Medicina (HUM MED), vi porterà a riflettere su molti dei temi veramente importanti per ogni essere umano, come la morte, la coscienza, la mente, la malattia, l’anima, le credenze comuni, il dna, la parola che distorce la realtà e introduce nei nostri rapporti l’inganno, il tradimento e la falsità. Se qualcuno vi dicesse che “agendo semplicemente sul respiro, noi siamo in grado di trasformare strutturalmente la materia di cui siamo composti”, ci credereste? Perché se così fosse, dovremmo smettere di sentirci come un pollo nella damigiana, di essere prigionieri delle nostre strutture cognitive, di essere cioè “vittime dei nostri pensieri”, incapaci di uscire dalle gabbie mentali che qualcuno ci ha costruito intorno e che abbiamo fatto talmente nostre da non essere più in grado di dissociarci da quello che la nostra mente ci racconta.

Siamo tutti come polli nelle damigiane e non sappiamo “pensarci fuori”.

Un’ora ben spesa per smettere di pensare a ciò che non ha senso e riflettere sulla cosa più importante che abbiamo: noi stessi.

Intervento tratto dal convegno “Flusso della vita e naturale capacità di amare” organizzato da Unialeph il 7 aprile 2019, Camogli (Ge).

————————————————————————————————————-

Il Corpo — Libro
Il laboratorio della nostra Trasformazione
Rossana Becarelli

Il corpo è lo strumento con cui attraversiamo il tempo della vita. Prodotto della rete dei simboli e della cultura di ogni epoca, ci corrisponde e insieme ci tradisce. Questo testo è un viaggio alla scoperta della dimensione storica e antropologica in cui il corpo ha spesso mutato natura e valore. Ma sempre permettendo allo spirito che lo abitava di farne il laboratorio della sua trasformazione e della evoluzione ulteriore.
https://www.macrolibrarsi.it/libri/__il_corpo.php?pn=868

preghiera-andrea-pangos

Cerca anche

Questa cosa ve la devo proprio raccontare. Virginia Di Vivo

«Grazie all’amica Lucia Moras per aver postato in chat questo messaggio tanto crudo quanto autentico. …

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Selezionando "ACCETTO" su questo banner acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi