Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Darshan con Sri Bhagavan del 7 dicembre 2014

DARSHAN CON SRI BHAGAVAN DEL 7 DICEMBRE 2014

SRI BHAGAVAN: DARSHAN CON OLANDA, THAILANDIA, MACAO E FRANCIA
Traduzione di Miro Alvisi

D1. Possiamo aiutare i membri già morti della nostra famiglia, che durante la vita erano nemici, a trovare la pace ed il perdono? Bhagavan, come possiamo aiutarli? Caro Bhagavan, puoi elaborare ciò che succede dopo la morte? Grazie per rispondere, Bhagavan. 

Sri Bhagavan: Sì, è possibile comunicare con i vostri antenati. Potreste sedere davanti alle loro fotografie ed esprimere loro gratitudine per tutto quello che hanno fatto e scusarvi per gli errori che avete commesso. I vostri antenati vi perdoneranno e diverranno completamente amici con voi e tutta l’inimicizia cesserà. E’possibile ed è abbastanza facile ed accade molto, molto velocemente. Riguardo alla seconda parte della domanda vi darò una risposta abbastanza breve: quando una persona muore in modo normale, rimane in giro per circa tre giorni. La persona morta sarà in grado di vedere il proprio corpo e sarà in grado di ascoltare i pensieri della gente, ma, generalmente alla persona non è molto chiaro che lei sia morta. Poi, quando cercherete di toccare altre persone, vi accorgerete che non siete in grado di farlo. A quel punto inizierete a sviluppare il pensiero che potreste essere morti. Questa è la ragione per cui dovete fare tutti i rituali, perché aiuta la persona a capire che è morta. Poi, dopo di ciò, inizia il viaggio. E’un viaggio di dieci giorni. Ora non ho intenzione di darvi i dettagli di questo viaggio, ma, alla fine, arriverete davanti ad una splendente luce bianca o davanti ai vostri antenati o al Dio che adorate e, a quel punto, inizia la revisione della vostra vita. La revisione della vita, secondo la vostra percezione del tempo, dura tre minuti e, in quei tre minuti, ogni attimo della vostra vita vi viene fatto rivedere fin nel più piccolo dettaglio. E ogni volta che avete causato dolore a qualcuno la scena si ferma. Venite messi nei panni dell’altro e vi viene fatta fare esperienza di ciò di cui l’altro ha fatto esperienza. Poi, dopo che la revisione è finita, vi giudicherete da soli. Ne Dio, ne i vostri antenati, ne la grande luce bianca vi giudicheranno. Vi giudicherete da soli nello stesso modo in cui avete giudicato gli altri mentre eravate sul pianeta. Vi giudicherete, poi procederete verso il regno corrispondente, dove naturalmente, o godrete o soffrirete dipendentemente da come vi siete giudicati. Naturalmente ci sarebbe da dire molto di più, ma non possiamo entrare adesso nei dettagli.

D2. Ho visto che il Bhagavan nella Sri Murti a casa mia a volte diventa più largo e a volte più piccolo; questo succede tutti i giorni. Qual è la prossima cosa che dovrei fare per vedere Sri AmmaBhagavan uscire dalla Sri Murti?

Sri Bhagavan: Dovresti chiedergli di uscire dalla Sri Murthi per fare una passeggiata con te. Continua a chiedere ed accadrà.

D3. Caro Bhagavan, grazie! Che tu sia lodato! Sei così grande! Mi hai trasformato tantissimo! E’stupefacente! L’ultima volta, durante il Darshan, hai detto: ‘Voi crescete ed anche il vostro Divino cresce, se il vostro Divino cresce di più, anche voi crescete di più.’ La mia domanda è: anche il Divino ha bisogno di crescere nel modo in cui crescono gli esseri umani? Anche il Divino fa degli errori?

Sri Bhagavan: Stiamo parlando solo del tuo Divino. Il Divino non cresce. Ma il tuo Divino, e stiamo parlando solo del tuo Divino, cresce allo stesso modo in cui tu cresci. Fondamentalmente il tuo Divino riflette te stesso. Se tu sei inutile, anche il tuo Divino sarà inutile. Se tu sei restio ad aiutare, anche il tuo Divino lo sarà. Se tu sei sgarbato, anche il tuo Divino lo sarà. Dipende da te. Questa è la ragione per cui diciamo che come tu cresci, anche il tuo Divino cresce. Se tu sei sbadato, negligente e commetti facilmente degli errori, allo stesso modo anche il tuo Divino commetterà degli errori. Quindi, se vuoi avere un Divino meraviglioso che ti aiuta, devi cambiare te stesso. Il Divino che ottieni, dipende da quello che meriti e dalla tua capacità di ricevere.

D4. Caro Bhagavan, seguo Sri AmmaBhagavan da cinque o sei anni. Sono una Diksha Giver e sono anche stata molte volte al processo delle tre stanze. Ogni volta che ho pregato nelle Stanze Sacre non ho udito nulla da parte del Divino. Il Divino non mi ha mai risposto e non ho mai visto il Divino apparire difronte a me. Mi sento così triste, Bhagavan. Per favore aiutami.

Sri Bhagavan: Se tu cambi il tuo modo di comportarti verso le persone che ti sono vicine e verso i tuoi cari, se tu diventi più disponibile verso gli altri e non giudicante, allora il tuo divino inizierà a risponderti.

D5. Caro Bhagavan, sono così felice di avere questo Darshan con te. Mio caro Bhagavan, grazie infinite per essere nella mia vita, tu ed Amma. Per dare a me ed alle persone vicine a me l’opportunità di vivere veramente. Mi hai dato così tanta speranza ed amore. In questi dieci anni mi avete guidato verso Dio e sono immensamente grata per tutto quello che tu ed Amma avete fatto per me e la mia famiglia. Caro Bhagavan, dal 2012 ad oggi ho partecipato al Deepening e al Deepening Speciale. Da allora mi sento sempre più vicina al mio Divino personale. Posso sentirlo quasi fisicamente. Sento il mio cuore aprirsi ed allargarsi. Sono innamorata della mia vita, del mio processo, di alcune persone, come fossero la mia stessa famiglia. Sento gioia ed abbondanza. Posso stare con quello che c’è sempre di più. E desidero così tanto poter essere un leader spirituale. Ma, a volte, per giorni, mi sento profondamente depressa perché ho un serio problema di salute dal 2012 e non riesco a guarire qualsiasi cosa faccia. E’ tutta una tristezza. La mia vita materiale è bloccata. Non funziona niente, né il Jai Bolo, ne il processo delle tre stanze, ne i dottori. Perché c’è questa contraddizione, Bhagavan? Sto facendo qualcosa di sbagliato? Cosa posso fare di diverso? Grazie infinite, Bhagavan, per il tuo amore e la tua presenza.

Bhagavan: Non entrerò nel perché del problema, ma entrerò nella soluzione, la soluzione al tuo problema. Se darai da mangiare per 42 giorni agli uccelli e agli animali selvatici che stanno soffrendo, il tuo problema svanirà.

D6. Caro Sri Bhagavan, grazie per la tua calda presenza su questo pianeta, in aiuto a tutti noi! Puoi spiegarmi cosa posso fare quando, nella mia vita, continua a ripetersi continuamente un evento che non desidero? Bhagavan ho meditato, inviato preghiere, chiesto aiuto agli altri e non si muove ancora niente.

Bhagavan: Va alle Stanze Sacre dove si cambiano i programmi. Per favore va là e chiedi al tuo Divino di cambiare il tuo programma. Una volta che sarà cambiato, tutta la tua vita sarà trasformata.

D7. Caro Bhagavan, sono stato molte volte nelle Stanze Sacre. Alcuni dei miei desideri più importanti non si sono ancora realizzati; perché succede questo, Bhagavan? Grazie Sri Bhagavan. Caro Bhagavan, la mia mente ha un mucchio di pensieri negativi e limitazioni, come per esempio ‘non sono bravo abbastanza’, ‘non merito’; cosa posso farci, Bhagavan? Per favore guidami, Bhagavan.

Bhagavan: Se tu riuscissi a distaccarti dai desideri più grandi, allora inizierebbero a realizzarsi.

D8. Come possiamo aiutare la nostra nazione a liberarsi dal karma negativo in relazione alla guerra, l’inquisizione, la rivoluzione, etc.? Mi riferisco specialmente alla Francia, Bhagavan.

Bhagavan: I Deeksha Giver in Francia devono riunirsi come gruppo. Non necessariamente in modo fisico ma, ad un orario specifico in un giorno stabilito; devono sedersi nelle loro case e dare in modo continuo il Diksha alla cartina della loro nazione, questo mantenendo l’intento necessario. Se continuate a fare questa cosa, potrete vedere che la nazione inizierà a cambiare. Potete avere ulteriore aiuto dal vostro Dasa, che può guidarvi meticolosamente nel come farlo esattamente.

D9. Taiwan è situata in una zona fortemente sismica. Se in futuro ci saranno dei terremoti e temeremo per la nostra vita, cosa dovremmo fare per prima cosa? Dovremmo prima pregare AmmaBhagavan o il nostro Divino oppure fare il Jai Bolo o cantare il Moola Mantra? O semplicemente adesso ci dai  una benedizione affinchè non ci siano forti terremoti a Taiwan? Grazie infinite, Bhagavan, per le tue continue benedizioni. So che non mi stai solo proteggendo ma mi stai anche guidando nel sentirmi più sicuro a vivere in questo pianeta. Ti ringrazio dal profondo del cuore Bhagavan.

Bhagavan: Dovreste pregare il vostro Divino in modo collettivo.

D10. Caro Bhagavan, ti esprimo amore e gratitudine per ogni cosa. In questo momento la società ad Honk Kong è in una condizione di estrema paura, rabbia e forte senso di separazione. Proprio ora, a Honk Kong, si sta sviluppando un movimento di protesta sociale su larga scala che ha avuto inizio dagli studenti. I conflitti di valori e credenze fra i gruppi pro e anti governativi si manifestano in accesi confronti verbali che, a volte, diventano anche violenti. Vivendo in questo tempo di conflitto e divisione, molte persone scelgono di isolarsi da ogni fonte di informazione. Altri affermano che i praticanti della Oneness dovrebbero evitare di entrare in qualsiasi tipo di conflitto. Molti altri si sentono impotenti in tale situazione. Caro Bhagavan, ci diresti per favore, come praticante della Oneness, come dovremmo posizionarci in questa situazione di forte tensione sociale che condiziona la vita di milioni di persone?

Bhagavan: La gente della Oneness non sostiene i processi divisivi perché dove c’è divisione ci sarà conflitto. La gente della Oneness, per produrre forti cambiamenti, lavora verso l’interno. Diventate consapevoli delle divisioni dentro di voi. Se diventate consapevoli delle divisioni dentro di voi, troverete, allora, che, nel mondo esteriore le forze opposte vanno riunendosi. Se un numero sufficiente di persone della Oneness potesse fare questo, vedreste cambiare la situazione in modo estremamente intenso.

D11. Amato Bhagavan, sono omosessuale. Voglio un amante con cui vivere. Per favore benedicimi affinché possa trovare l’anima gemella.

Bhagavan: Ti benedico.

D12. Amato Bhagavan, siamo così grati! Ci sposeremo la sera dell’ otto marzo 2015. Grazie per tutti i miracoli e la grazia che ci hai dato. La data, l’otto marzo, è il giorno dopo il tuo compleanno. Vogliamo darti la buona notizia: per favore benedicici durante le nozze. Amato Bhagavan, puoi dirci come mantenere un sacro matrimonio pieno di luce e benedizioni, o cosa fare o quali rituali celebrare per avere un tale matrimonio?

Bhagavan: Vi benedico. Nessuno di voi due dovrebbe cercare ne di giudicare l’altro ne di cambiare l’altro. Se poteste farlo la vostra vita sarebbe piena di gioia e diventereste rapidamente risvegliati.
In una relazione matrimoniale, infatti, se poteste smettere di giudicare o cercare di cambiare l’altro, diverreste rapidamente risvegliati.

D13. Sono consapevole delle mie emozioni e di molte altre cose. Non potrei fare niente per cercare di cambiare qualsiasi cosa, anche la relazione stagnante. Cosa dovrei fare, Bhagavan? (questa domanda non ha un senso chiaro, ma è così anche nel testo originale)

Bhagavan: Se tu potessi disidentificarti dalle tue emozioni, le tue sensazioni, i tuoi pensieri e la tua mente, allora tutto per te cambierebbe. Il problema è che tu pensi siano le tue emozioni, le tue sensazioni e la tua mente. Ma, davvero, non è così! Sono solo emozioni, sensazioni e la mente che fluisce attraverso di te. Devi usare gli insegnamenti della Oneness e disidinteficarti da tutte queste cose. Saranno ancora là, ma non sono te. Se tu potessi arrivare a quel punto, allora potresti fare un grande balzo in avanti.

D14. Caro Bhagavan, quando ero una bambina sognavo semplicemente di diventare una buona moglie ed una buona mamma. In ogni modo, com’è che è così difficile avere successo nell’essere una buona moglie ed una buona madre? Quando potrò realizzare con successo il mio desiderio di diventare una buona moglie e madre?

Bhagavan: Devi riuscire ad intuire che il problema non è ne con tuo marito ne con il tuo bambino; il problema è con te. Se tu potessi vedere ciò, tutto cambierebbe. … (suoni incomprensibili)… non c’è niente di sbagliato con loro. Il problema, infatti, è con te. Quando ti arriverà questa intuizione, cambierà tutto. Ti benedico per questo, tutto cambierà.

D15. Caro Bhagavan, c’è qualche differenza tra l’integrità interiore e ‘stare con quello che c’è? Se è così, puoi spiegare la differenza, Bhagavan?

Bhagavan: L’integrità interiore vi porta a ‘stare con quello che c’è.

D16. Caro Bhagavan, ho sentito che nella spiritualità gli sforzi sono futili. Ma allora a cosa servono tutte quelle meditazioni, contemplazioni, chakra dhyana, ananda mandala, preghiere, rituali, ripetizioni di mantra, etc.? Sono sforzi o no?

Bhagavan: Non siamo contro queste cose. Quello che vi stiamo dicendo è che dovete farle seriamente e che quando praticate intensamente queste cose, dopo un certo tempo, esse vi abbandoneranno. E quando tutte queste cose vi abbandonano, scoprite il vostro sentiero. Nel momento in cui scoprite il vostro sentiero, siete risvegliati. Fino a che non scoprirete il vostro sentiero, non sarete risvegliati. E perché ciò accada queste cose devono abbandonarvi. Se trasformate la Oneness in un sentiero, per voi non c’è speranza. La Oneness non è un sentiero. La Oneness vi aiuta semplicemente a lasciar andare ogni cosa, inclusa se stessa. Quando tutto è abbandonato, allora, in quel momento, sapete qual è il vostro sentiero. Ognuno ha il proprio sentiero. Non potete seguire il sentiero di qualcun altro e arrivare là (dove l’altro è arrivato). Tu hai il tuo sentiero perché sei unico. Sei speciale. Sei totalmente unico. La natura non crea duplicati. Così, tu hai il tuo proprio destino. Hai il tuo sentiero. Devi scoprirlo. Quella è l’unica cosa che vi aiuterà ad arrivare là dove dovete arrivare. Ed accade molto, molto velocemente nel momento in cui scoprite il vostro sentiero. Quindi, ogni altro sentiero, in realtà, vi allontana dal vostro sentiero. Di più: vi sta anche allontanando dal luogo che dovete raggiungere. Ma ciò non significa che voi diciate: ‘lascio andare tutti i sentieri’. Non funziona in quel modo. Dovete mettervi in gioco, poi tutto cadrà.

D17. Caro Bhagavan, puoi insegnarci a pregare?

Bhagavan: Siate chiari riguardo a ciò che volete e, in secondo luogo, ringraziate il vostro Divino come che ciò che avete chiesto sia già accaduto. Se poteste fare ciò efficacemente, la maggior parte delle preghiere si realizzerebbero.

D18. L’audio della prima parte della domanda è distorto e incomprensibile. La domanda termina così: Sri Bhagavan può guidarci nel trovare rapidamente il corretto sentiero così che noi possiamo essere sul nostro corretto sentiero?

Bhagavan: Il vostro Divino vi dirà direttamente qual è il vostro sentiero, o anche il vostro cuore può guidarvi verso il vostro sentiero. Se imparate a distinguere fra la vostra mente e il vostro cuore, allora scoprirete velocemente il vostro destino.

D19. Sebbene non sia mai stata alla Oneness University, seguo i tuoi insegnamenti dal 2007. E’passato davvero tanto tempo da quando mi trovo lungo il sentiero spirituale sotto la tua guida, che è anche amore per tutti gli esseri umani. Questa è la mia domanda, che sorge da alcuni dei tuoi insegnamenti: Bhagavan, il karma è una legge universale e la dimostrazione della volontà di Dio, allora perché si dice che una persona risvegliata è libera dal suo karma personale? Significa che il risveglio di tutta l’umanità porterà all’estinzione della legge universale? Come sarebbe vivere in un mondo libero dal karma? Grazie, Sri Bhagavan.

Bhagavan: Il karma non ha niente a che fare con Dio. Il karma è una legge naturale. Diventare risvegliati non significa che sfuggite al vostro karma. Non è il vostro karma e non è la vostra sofferenza. Questo è tutto. Non c’è più karma personale o sofferenza personale, ma il karma condiziona anche la persona risvegliata. Quando raggiungeremo un punto nel tempo in cui non c’è più karma, allora tutta l’umanità diventerà come un unico organismo e tutti saranno diventati Dio. Dovrete aspettare un migliaio di anni perché ciò accada.

D20. Amato Sri Bhagavan, grazie infinite per aver iniziato il processo delle stanze Sacre, così che noi possiamo fare una reale esperienza del nostro Divino. Le tre stanze stanno andando avanti da un anno. Puoi dirci come si svilupperanno in futuro le Stanze Sacre? Saranno selezionati altri trainer per condurre le Stanze Sacre in futuro? Grazie, Sri Bhagavan.

Bhagavan: Negli anni a venire le stanze diventeranno sempre più e più potenti. …(audio incomprensibile)… trainer saranno selezionati per le stanze.

D21. Caro Bhagavan, ti lodo e ti ringrazio. In questi anni, per me, la cosa più importante è stata guardare i darshan settimanali di Bhagavan via webcast. Ho passato interi week end con i tuoi darshan settimanali. Ho sentito che il prossimo anno non ci saranno i darshan settimanali dal vivo, in diretta. Nelle tre stanze, una volta il Paramatma ha detto: ‘L’Avatar, Sri Bhagavan, sarà con noi in modo sottile. L’Avatar, Bhagavan, sarà dietro le quinte, facendo qualcosa per aiutare l’Età dell’Oro a manifestarsi presto ed in modo forte.’ Sebbene possa comprendere ciò che disse il mio Paramatma, ho ancora e un forte senso di preoccupazione e l’incontrollata paura di non poter reggere senza il darshan settimanale di Sri Bhagavan. Per favore benedicimi affinché riesca a stare al passo con te anche senza il darshan settimanale. Per favore benedicimi anche nel dicembre di quest’anno. Per favore dicci come connetterci profondamente con te, in futuro, anche senza il darshan dal vivo. Ti lodo, mio Signore! Ti amo così tanto!

Bhagavan: Non ti devi preoccupare, perché attraverso il nostro ritirarci, ci connetteremo a voi in modo ancora più potente. Più ci ritiriamo, più ci connettiamo a voi in modo sempre più potente, perciò non devi preoccuparti.

D22. Caro Bhagavan, nel darshan con l’Uruguay hai parlato di un grande balzo in avanti nel 2018. Puoi dirci di più riguardo a cosa aspettarci e a ciò che questo significherà per l’Olanda? Grazie infinite per tutto quello che fai per noi, Bhagavan. Grazie infinite.

Bhagavan: Nel 2018 un gran numero di persone camminerà e parlerà con il proprio Divino.


Sri AmmaBhagavan Sharanam
Gruppo Fb Oneness per Amore – Italia
http://www.facebook.com/groups/204393587272/

Le WebCast e gli insegnamenti settimanali di Sri Bhagavan QUI:
http://www.liberamenteservo.it/modules.php?name=Web_Links&l_op=visit&lid=897

COS’È‘ LA ONENESS MEDITATION – OM

Segue una traduzione della descrizione di cosa è la Oneness Meditation – OM,  tratta dal sito ufficiale della Oneness.

Una trasmissione di Energie Divine.

La OM è una nuova potente meditazione, in cui le Energie Divine vengono trasmesse con lo scopo di aiutare il risveglio delle energie spirituali dentro di voi. Questo Diksha molto sacro vi offre l’opportunità di liberarvi senza sforzo dalla mente (compulsiva) e risvegliarvi alla magia e alla bellezza della vita. Fluendo attraverso gli occhi del Giver, questo OM Diksha crea un cambiamento neurobiologico, che accelera naturalmente il processo di Risveglio.

La OM è per tutti, è una pratica non religiosa, ed è trasmessa in silenzio. Chi vi partecipa non deve fare nulla, eccetto ricevere il Diksha. Non è necessario avere avuto altre esperienze con eventi Oneness. Gente proveniente da ambienti diversi, con bagagli culturali diversi, e fedi diverse, sperimentano grossi cambiamenti e miglioramenti nelle loro vite, grazie a questa Meditazione.

La Oneness Meditation è stata resa disponibile all’inizio del 2012, per aiutare il salto di coscienza planetario. Originata dalla Oneness University, fa parte di un fenomeno globale, che sta assumendo molte forme. La OM porta a voi ed alla vostra comunità l’esperienza dell’Unità: un unico Amore, un unica Coscienza, l’Unione con tutto quello che c’è. Sta aiutando ad innescare una reazione a catena, che creerà una massa critica, per produrre una trasformazione vostra e di tutta l’Umanità, verso una completa libertà.

La OM non è fatta di insegnamenti, di fedi o di filosofie. Riguarda il vostro Risveglio.

E’ fatta per voi.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Archivio storico su LiberaMenteServo.it:
Maestri/Diksha
Presenza Divina

La Oneness non è una religione, non è un culto, non è una filosofia, è semplicemente un Fenomeno come un passaggio di una cometa, un’eclissi solare o altri fenomeni naturali.

Questo fenomeno ha 850 anni e si è rivelato nel 1989, quando la sfera Dorata si è presentata ai bambini della scuola Jivashram che poi sono diventati insegnanti della Oneness University. Nel 1989 il fenomeno profetizzò molte rivelazioni e fin’ora si sono tutte realizzate.

Finora abbiamo percorso la strada lunga: Awakening, le sadhana ecc. Ora c’è la via breve: anche le persone mondane che non credono entrano nelle Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers, chiedono al loro Divino di diventare fisico e succederà tutto velocemente.

La seconda cosa da capire è che Dio diventa Antaryamin dentro di voi, Il Dio che diventa Antaryamin dentro di voi e il Dio che vive nelle Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers sono tutti coscienza collettiva, tutto è Paramatma. Quando voi pregate e chiedete, è quel centro che si chiama Dio -e che viene chiamato Paramatma- che arriva a voi come Antaryamin per voi, che fa miracoli, che arriva come esperienza, che vi sta osservando e questo Antaryamin arriva con un corpo specifico.

Bhagavan diceva che nel 2014 si sarebbe ritirato, perché il vostro Avatar sarebbe diventato fisico. Il Paramatma si rivelerà a voi nel modo più appropriato per voi. Le Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers sono una via breve verso il risveglio, la trasformazione, la realizzazione di Dio e la risoluzione di ogni genere di problema. Ciò che accade dipende dalla relazione che avete con il vostro Divino Personale.

Questo è davvero qualcosa che cambia le cose. Qualcosa che cambia le cose per tutta l’umanità.

Dovete aver pensato molto spesso: Dio, se ci sei, perché non vieni da me? Perché non mi parli? Perché non mi aiuti? Quello è esattamente ciò che sta accadendo. In India e nel resto del mondo, adesso, ci sono più di settecento di queste Sri Amma Bhagavan Sacred Chambers. Arrivano tantissime persone ogni giorno e quasi tutte le loro preghiere vengono esaudite.

«Quando diventi illuminato ti rendi conto che non c’è nessuno scopo in questa creazione. C’è semplicemente perché c’è gioia nella creazione e la gioia esprime se stessa in tutte le forme. Quando ti illuminerai vedrai che c’è soltanto gioia, c’è solo Amore».
Da: Serate con Sri Bhagavan “Avatar dell’illuminazione“.

La Oneness e’ un Fenomeno, il suo scopo e’ quello di diffondere in tutto il pianeta lo spirito della Oneness. Si comincia con lo scoprire la Oneness in se stessi, nella famiglia, nella società e nel proprio paese. E non ci si ferma qui. Si scopre anche la Oneness sul pianeta, e la Oneness con ogni cosa che vive, e naturalmente la Oneness con l’universo, ed infine con il Divino. La trasformazione dell’individuo porta alla trasformazione globale.

«Lo stato più elevato fra tutti è quello di Seva. Lo Spirito di Seva è intrinseco in ogni intuizione, realizzazione, esperienza mistica e Mukthi. E’ questo spirito che vi spinge a condividere con il mondo ciò che vi è stato dato».
Da insegnamenti: Sri Padmavathi Amma “La Madre Divina”.

Borgosesia (Vc): Invito alle Sri Kalki Amma Bhagavan Sacred Chambers

preghiera-andrea-pangos

Cerca anche

I tamponi PCR COVID sono uno strumento per il GENOCIDIO

Testo italiano da traduttore automatico Risultati di uno studio da un Ospedale Slovacco I tamponi …

Lascia un commento

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Selezionando "ACCETTO" su questo banner acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi