Che fine ha fatto la tecnica che brucia un tumore al pancreas in 30 minuti?

 

Tumori che scompaiono in soli 30 minuti, grazie a questa tecnica
Venerdì, luglio 17th, 2015 – Pubblicato da Dioni su dionidream.com

Che fine ha fatto la tecnica che brucia un tumore al pancreas in 30 minuti?

 

Un tumore endocrino al pancreas è stato distrutto in una donna anziana con sole tre sedute da 10 minuti ciascuna all’IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia.

La nuova tecnica è molto meno invasiva, dolorosa e senza effetti collaterali rispetto alle cure tradizionali, che prevedono interventi chirurgici, radioterapia, chemioterapia, e non sempre ottengono risultato portando pesanti ripercussioni al corpo.

Si chiama termoablazione per via percutanea e ha permesso di rimuovere completamente la massa del tumore: si inserisce un ago sottile su cui viene trasmessa una energia elettromagnetica che produce calore riuscendo a bruciare il tumore.

Questo è avvenuto nel 2009 e non se n’è più sentito parlare. I medici più all’avanguardia conoscono il potere delle frequenze e di come esse abbiano un’enorme efficacia in tutti i campi.

Il medico italiano che ha usato questa tecnica è il Dott. Sandro Rossi che dal 2002 al 2009 l’ha usata con successo su migliaia di pazienti facendo scomparire con successo tumori al fegato, colon, reni, polmoni e pancreas. Come mai non ne sappiamo nulla?

Informazioni e contatti
IRCCS POLICLINICO SAN MATTEO
viale Camillo Golgi 19, 27100 Pavia
Centralino telefonico: 0382.5011
CUP – Centro Unico Prenotazioni:
0382.503 878 e 0382.503 879
Informazioni: 0382.503 151
Diffondiamo questa notizia!
Fonte, link attivo
 

Caricato il 12 giugno 2009, canale youtube Affaritaliani

Il tumore è “bruciato”. In appena trenta minuti, con un ago che buca il tumore e il calore dell’energia elettromagnetica che lo distrugge. Per la prima volta nella letteratura scientifica un intervento eccezionale al Policlinico San Matteo di Pavia, dove in tre sedute con tecnica mini-invasiva è stato trattato e risolto un tumore endocrino del pancreas in un’anziana paziente.

Termoablazione del tumore del pancreas per via percutanea, si chiama in termini tecnici. Ed è la prima volta per via percutanea. Mezz’ora in tutto per guarire dal tumore, grazie ad una tecnica soft. Il tumore, nella donna, aveva raggiunto la dimensione di 2 centimetri ed è stato completamente distrutto. Un nuovo passo avanti nella cura dei tumori. Affariitaliani.it ha intervistato il professor Sandro Rossi, direttore della Struttura di medicina VI ed ecografia interventistica e autore dell’intervento. Pioniere assoluto di questa tecnica, è noto in tutto il mondo.

La differenza rispetto a prima è chiara: “In caso di tumori come questi – spiega Rossi – la cura è rappresentata dall’asportazione chirurgica della testa del pancreas. Con una mortalità del 10-15 per cento. Su cento pazienti ne muoiono 10-15 dopo l’intervento. La termoablazione potrebbe evitare complicanze così gravi .

Cerca anche

Acqua Diamante e tamponi. Comunicazione di Joël Ducatillon

Capire i Tempi Steel Storm Staelhe Comunicazione di Joël Ducatillon su Acqua Diamante Aggiornamento del …

Lascia un commento