In Evidenza

La stupidità di certi intervistatori. Ingannàti.it

La stupidità di certi intervistatori. Ingannàti.it

17 gennaio 2017 Scritto da Alberto Medici

Devo proprio fare i complimenti a Marco Pfister, storico introduttore delle 5LB di Hamer in Italia, non per il suo lavoro meritevole, stavolta, ma per la calma e la pazienza dimostrate nel corso di questa lunga intervista (video) con Danilo Procaccianti di Presa Diretta.

In particolare, la cosa che a me ha dato più fastidio, e immagino che non sarei riuscito a trattenermi, se fossi stato al suo posto, è stata la continua, insistente, noiosa ricerca dell’ufficialità, del “marchio di fabbrica“, della “posizione scientifica ufficiale“.

procaccianti-presa-diretta

Vorrei domandare a questo intervistatore alcune cose….

  • Caro signor intervistatore, perchè ti ostini a chiedere un bollino di garanzia? Non sai che anche un medico laureato può essere un cane, nel trattare i suoi pazienti? O un professore laureato e che ha passato il concorso può essere un cane coi suoi studenti? O un prete che ha fatto il seminario può essere un pessimo pastore per la sua comunità? E allora perchè ti ostini a cercare la verità ufficiale? Cosa ti dà, in più, un diploma appeso alla parete? Non lo sai che c’è chi muore anche con i protocolli ufficiali? Non era meglio entrare nello specifico e, invece di cercare l’attestato di garanzia, approfittare dell’occasione per cercare di capire e far capire ai tuoi ascoltatori?
  • Caro signor intervistatore, perchè ti ostini a chiedere un bollino di garanzia? Non sai che siamo stati imbrogliati più e più volte, dai cosiddetti emanatori delle verità ufficiali, dall’11 Settembre, alle scie chimiche, agli OGM, alle ragioni per andare in guerra, al global warming, all’AIDS? Non lo sai che abbiamo saputo da Udo Ulfkotte come i media imbrogliano per far passare solo certe versioni? Anche i fondamenti stessi della nostra cultura occidentale, dall’evoluzionismo, in biologia, al principo copernicano, alla teoria dei germi, in medicina, sono smentiti da considerazioni logiche ed esperimenti scientifici! Solo che quando la scienza smentisce le credenze ufficiali, allora non se ne tiene conto…
  • Caro signor intervistatore, perchè ti ostini a chiedere un bollino di garanzia? Non lo sai che le cause iatrogene sono al terzo posto fra le cause di morte negli Stati Uniti? Cioè, oltre 100.000 persone all’anno muoiono a causa delle cure mediche, e questi sono dati ufficiali. Non per aver sbagliato le dosi o applicato il farmaco sbagliato: no, proprio per aver applicato le cure prescritte, e fra i cosiddetti “effetti collaterali” c’era la morte.
  • Caro signor intervistatore, perchè ti ostini a chiedere un bollino di garanzia? Non ti ricordi delle bufale della scienza medica ufficiale? Le famose pandemie annunciate dall’OMS, e poi rivelatesi inventate? Le falsificanzioni del FDA, per cancellare i dati che correlano vacci e autismo? Le vaccinazioni con ormoni contraccettivi, date a loro insapute a popolazioni del terzo mondo? Le ammissioni di Virapen, ex country manager della Ely Lilly, che confessò di aver corrotto il ministero della sanità per far approvare un farmaco? Le morti accertate, pare 60.000, come effetto collaterale del Vioxx?
  • Caro signor intervistatore, perchè ti ostini a chiedere un bollino di garanzia? Non capisci che stai promuovendo un sistema chiuso, che non potrà mai evolvere, se si può trattare solo ciò che è stato approvato, e non si può approvare nulla che non sia stato esaminato?
  • Caro signor intervistatore, perchè ti ostini a chiedere un bollino di garanzia? Non ricordi che lo scorbuto, che decimava i marinai sulle navi, poteva essere sconfitto con minime dosi di vitamina C, ma da quando questa scoperta fu fatta a quando divenne patrimonio pubblico passarono oltre 200 anni? E allora non ti rendi conto che il tuo attaccamento alla versione ufficiale è un potentissimo mezzo di blocco per l’evoluzione della scienza e della conoscenza?

Cara “Presa Diretta“, hai perso un’altra occasione di fare vera informazione. Ma d’altronde, come visto anche altre volte, questa è sì una presa diretta … ma per i fondelli!

Fonte/Link Attivo

Marco PfisterMarco Pfister, Presidente Scuola Professionale sulle 5LB (5 Leggi Biologiche), ricercatore, docente e consulente sulle 5LB: «Ho sempre lottato perché le persone potessero ritrovare il loro diritto di esistere e vivere secondo le loro aspirazioni. Quando lessi il primo opuscolo scritto dal dr. Hamer (la Genesi del Cancro), che presentava le Leggi Biologiche (allora erano ancora 4), mi sono commosso di sollievo, con l’immediata consapevolezza che queste conoscenze avrebbero rappresentavano la breccia nel sapere medico per capire cosa succede realmente nel nostro organismo e ritrovare quindi il coraggio di agire come uomini liberi e consapevoli».

Ha conosciuto e applicato le 5 Leggi Biologiche scoperte dal dr. Hamer a partire dal 1989.

Ha seguito la formazione presso l’associazione ASAC in Francia e in seguito con il dr. Hamer stesso.

Ha tradotto i suoi libri in italiano: la Tabella Sinottica, l’Introduzione alla Nuova Medicina, il Capovolgimento Diagnostico, il Testamento per una Nuova Medicina, il Cancro e tutte le malattie.

E’ coautore del libro introduttivo “La malattia è un’altra cosa”. Dal 1998 propone corsi divulgativi e di formazione sulle 5 Leggi Biologiche nel mondo italiano, consapevole che solo una comprensione esatta e approfondita delle 5LB può portare un reale contributo verso una medicina scientifica, centrata sulla persona.

Partecipa attivamente, nel 2003, alla fondazione dell’associazione A.L.B.A. che, dopo la sua metamorfosi, nel 2013 si è trasformata di due associazioni distinte:

  • L’Associazione “Scuola Professionale sulle 5LB” per promuovere la conoscenza, l’insegnamento e l’applicazione del modello scientifico delle 5 Leggi Biologiche nell’ambito medico-clinico e terapeutico. Sito: http://www.formazione5lb.eu
  • L’Associazione “Salute Attiva Onlus” con l’intento di offrire un sostegno alle persone che, grazie ad un’informazione completa nel campo della salute, possano valutare concretamente e con cognizione di causa come gestire in modo attivo e informato la propria salute. Sito: http://www.saluteattivaonlus.it

Ryke Geerd Hamer
Scopritore delle 5 leggi biologiche. Fondatore della Nuova Medicina Germanica

Ryke Geerd Hamer

Ryke Geerd Hamer è nato nel 1935 in Germania. Poco più che ventenne ha sostenuto l’esame di stato in medicina e ha ottenuto poco dopo la licenza per operare professionalmente.
Il dott. Ryke Geerd Hamer si è distinto per numerose invenzioni che han trovato applicazione nella chirurgia estetica e plastica: lo scalpello Hamer, un seghetto da ossa innovatica, un tavolo da massaggio ergonomico e un apparecchio per diagnosticare il siero transcutaneo.
Nell’agosto 1978 ebbe luogo l’evento che sconvolse definitivamente la vita di Hamer: Vittorio Emanuele III di Savoia colpì accidentalmente con un colpo di fucile suo figlio Dirk durante una vacanza in Corsica. Dirk morì dopo quattro lunghi mesi di agonia.
A seguito dello stress dovuto a questa tragedia, il dott. Hamer visse un conflitto di perdità che sfociò, a distanza di tre anni, in un cancro ai testicoli. Il dott. Hamer, negli anni successivi, ha denominato questo conflitto DHS, ovvero Sindrome di Dirk Hamer.
Questa sua scoperta, negli anni, è diventua la Regola Ferrea del Cancro, una scoperta fondamentale per la medicina moderna. La sua intuizione ha incontrato l’ostracismo degli ambienti universitari, che non si degnarono di verificare sperimentalmente quanto indicato da Hamer.
La persecuzione nei confronti di Hamer e delle sue innovative teorie raggiunse il culmine nel 1986 quando il Distretto di Coblenza intentò una causa per impedirte ad Hamer di applicare le sue conoscenze in casi pratici. Il dott. Hamer fu quindi impossibilitato a proseguire la sua ricerca scientifica.
Solo nel 1994, a distanza di 8 anni dal giorno in cui l’Università di Tubingen ordinò il proseguimento dell’analisi della tesi post-dottorale, divenne esecutiva la convalida delle tesi di Hamer, un procedimento unico nella storia delle università!
Sempre nel 1994, Hamer estese le sue teorie al sistema delle 5 leggi che vanno a coprire l’intero campo della medicina, testate in 20.000 casi clinici.
Il dott. Hamer ha proseguito la sua ricerca e i test per verificare le sue leggi biologiche, alla base di ciò che viene definita la Nuova Medicina Germanica, su altre decine di migliaia di pazienti, ottenendo sempre riscontri positivi. Fa specie a questo punto osservare quante campagne mediatiche calunniatrici sono state fatte nei confronti di Hamer, che, oltre ad attentati alla sua stessa vita, ha subito ben 67 tentativi di internamento psichiatrico.
Incurante delle opposizioni nazionale ed internazionali, degli attentati alla sua vita, dei 67 tentativi d’internamento psichiatrico forzato e alle campagne mediatiche calunniatrici, il dott. Ryke Geerd Hamer ha continuato l’assidua ricerca e verifica delle leggi biologiche da lui scoperte, indagando su più di 30mila pazienti e verificando in ogni caso l’esatta corrispondenza e fondatezza delle sue scoperte.
Nel 2001 il dott. Hamer ha accusato formalmente la massoneria giudaha fatto pubblicamente un’accusa formale della sua persecuzione affermando che la comunità massonica Giudea vuole assassinarlo. A quanto pare tale confraternita da oltre quarant’anni utilizza come metodo terapeutico e/o preventivo i principi cardine della Nuova Medicina (di Hamer) e appunto la diffusione incondizionata di tale teoria medica rivoluzionaria metterebbe a rischio la “sopravvivenza” della comunità stessa.
Il 5 ottobre 2001 il dott. Hamer è stato giudicato in appello, colpevole di “abuso della professione medica” da un giudice del tribunale francese, e condannato a cinque anni di carcere.
Fino a febbraio del 2006 è rimasto in carcere all’ età di quasi settanta anni contro ogni regola e giustizia.

Biografia / Bibliografia

Fin dai tempi della scuola
Fin dai tempi della scuola

In questo libro scoprirai le bugie che ti hanno detto per controllarti meglio!

Dal terrorismo alle guerre, dall’AIDS alle pandemie, dal global warming alla crisi economica: le paure dei nostri tempi che ci impediscono di vivere liberi.

Con il libro l’autore Alberto Medici apre una finestra verso un inquietante panorama, ci svela con l’attenta osservazione dei fatti, come il sistema degli inganni perpetuato da sempre dal potere economico, politico, mediatico e scolastico, inducono e persuadono a credere a colossali fandonie, generando la paura incatenando le persone, approfondisce in capitoli tutti i più importanti temi, trattandoli con razionalità, mettendo con cura in ordine: i fatti, i moventi, i mandanti conosciuti, ottenendo il quadro preciso della preoccupante situazione in cui l’umanità credulona è sprofondata.

Le numerose bugie e gli imbrogli cui siamo sottoposti non sono eventi isolati e a sè stanti ma fanno parte di un disegno unico teso ad allontanare l’Uomo dal Suo Creatore, togliendogli la condizione di Figlio (“creati ad immagine e somiglianza”) per ridurlo in schiavitù.

Una schiavitù non fisica, non con catene di ferro, ma una schiavitù alla quale l’Uomo stesso si sottopone ogni volta che, assalito dalla paura (del nemico, della povertà, della crisi, del terrorismo, della malattia, del global warming, ecc.) si attacca a qualcosa dimenticando la propria origine divina e la promessa che Gesù ci ha fatto (“guardate i gigli del campo… non tessono, non filano, …”).

Per questo ci è stato detto: “Conoscerete la Verità, e la Verità vi farà liberi”: perché solo con la menzogna, solo con l’inganno il Falsario riesce nel suo intento (come il serpente nel Paradiso Terrestre).

Per questo svelare gli inganni, smascherare gli imbrogli contribuisce, nel suo piccolo, all’opera di creazione di un uomo veramente libero, come il Padre aveva creato.

Prefazione

Nei manuali d’uso allegati a computer, lavatrici, televisori, si trova all’inizio un’avvertenza che recita più o meno così: Pericolo! Prima di aprire, scollegare il dispositivo dalla rete elettrica.

Ancora prima di spiegare come funziona, come si accende, quali procedure usare, viene posta l’attenzione sul pericolo.

Nel grande “Manuale del Costruttore” che è la Bibbia troviamo una simile avvertenza all’inizio della storia dell’umanità: ci viene fatto vedere il pericolo che corriamo con Satana, il Falsario.

Siamo messi in guardia: la sua azione è subdola, nascosta, astuta, tesa ad ingannare l’uomo e ad allontanarlo dal Padre tramite l’inganno e la giustificazione del male. Fra l’altro non viene mai detto che questa attività sia terminata con la cacciata dal paradiso terrestre, con l’uscita dall’Armonia del Creato; Gesù stesso, infatti, molto tempo dopo, si trovò più volte a combattere contro Lucifero in persona, oltre che contro i suoi emissari.

Sembra però che proprio i cristiani, che dovrebbero conoscere la Sacra Scrittura e metterne in pratica gli avvertimenti, siano i più lenti a capire e vedere gli innumerevoli inganni cui siamo sottoposti, se anche Gesù disse: “I figli di questo mondo verso i loro pari sono più scaltri dei figli della luce”.

Fra i doni dello Spirito Santo probabilmente quello più trascurato e meno invocato sembra essere proprio quello del discernimento. Peccato.

Riconoscere le menzogne che inquinano la nostra vita è importante sia perchè “la storia è maestra di vita”, ma soprattutto perché senza conoscere la Verità non si percepisce l’enorme Amore di Dio per l’Uomo.

Pensateci un attimo: Dio proibisce ad Adamo ed Eva di mangiare dell’albero per il loro bene; ma il serpente fa loro credere che Dio sia cattivo, e che il divieto sia dovuto alla possibilità che Adamo ed Eva diventino come Lui.


Alberto MediciUn inganno per allontanarci da Dio.

Alberto Medici è un ingegnere che ha seguito da vicino, per diversi anni, siti di libera informazione come Effedieffe di Maurizio Blondet, Disinformazione di Marcello Pamio, il blog di Paolo Franceschetti e Solange Manfredi, Infowars di Alex Jones, e luogocomune.

 

preghiera-andrea-pangos

Cerca anche

Insegnamenti Oneness. L’assenza di conflitto

Insegnamenti Oneness Sri Bhagavan: L’assenza di conflitto Tratto dal libro “Insegnamenti Oneness“ Capitolo 8, pagina 104 …

Utilizzando il sito e continuando con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi